Un lettore

Avendo passione per la vela ho cominciato a leggere libri di mare. Recandomi alla Libreria del mare ho scoperto Black Swan. E” stato il mio primo libro con un numero di pagine piu elevato. Mi spaventava un po’ in quanto non sono mai stato un buon lettore, invece l’ho trovato emozionante e appassionante: si legge in maniera piacevole e scorrevole.
Ho letto anche In viaggio con Paco e White Shark, ma al momento preferisco ancora il Black Swan. Ora sto cominciando il Red Devil dove spero di vivere emozioni nuove come con il cigno nero.
Tra questi che ho letto quanti sono frutto della fantasia?
Ti pongo questa domanda perché a me sembrano storie vere e vissute e credo che sia per questo che le ho potute vivere anch’io tramite la tua penna.
Grazie per avermi fatto avvicinare alla lettura.

Alberto

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Un dono per l’anima

Ho appena terminato di leggere il meraviglioso “Paco diario di un cane felice” e mi accorgo di aver fatto un grande dono alla mia anima e al mio cuore. Da tempo mi occupo dei cani meno fortunati e conosco molto bene la problematica dell’abbandono, del randagismo e, purtroppo, dei canili.
La scorsa settimana stavo aspettando il treno per tornare a casa dopo una giornata di duro lavoro e, recandomi nella libreria presso la stazione Termini di Roma, mi è capitato tra le mani il suo libro. L’ho subito acquistato, mi ha rapito, me ne sono innamorata. Mi ha fatto piangere, ridere, pensare; quanta verità in quelle pagine, quanta umanità nel suo Paco. Divido la mia vita con quattro cani fantastici, che adoro e straamo e a cui dedico tutta me stessa. Paco me li ha fatti amare ancora di più; cosa che fino ad una settimana fa credevo impossibile.
Grazie Diana dal profondo del cuore per avermi fatto conoscere Paco. Un caro saluto.

Sara

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Grazie

Gentil Signora,

ho appena finito di leggere per la terza (o quarta) volta il suo meraviglioso Black Swan.
È uno di quei libri che, non so perché, ti entrano nel cuore.
Forse perché parla di vela e, da ex-velista per la verità un po’ scarsino (ex poiché con i miei 81 anni non mi vedo più ad andare a prua ad ammainare il fiocco ed issare la tormentina in caso di buriana) ma discreto navigatore ed anche perché in quella zona un pochino ho navigato, mi sentivo un po’ coinvolto.
La vicenda di Giorgia Corsini ha avuto, naturalmente, la sua parte, senza parlare dell’affascinante BUBU.
Ho avuto tre cani. Ora non mi sento più di andare al canile a farmi scegliere da un altro. L’impegno mi sembra troppo gravoso (sempre per via della “gioventù”) e poi si sta troppo male quando ti lasciano.
Come vede non avevo da dirle niente di particolare se non un grazie grosso grosso.
Mi scusi se le ho fatto perdere del tempo.
Con i migliori saluti ed un virtuale BAU BAU

Salvatore B.

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Un capolavoro…

Solo due parole: UN CAPOLAVORO!
Ho iniziato il tuo libro solo pochi giorni fa, perchè, nonostante fosse arrivato da prima di Natale, dovevo “riuscire” a finire quello che stavo leggendo (altrimenti, dopo il tuo, sapevo che non l’avrei ripreso in mano; un’esperienza analoga mi era capitata in precedenza, quando avevo letto White Shark… e dopo non riuscivo a trovare libri che fossero “all’altezza”, che non mi facessero sbadigliare alla decima pagina…). In questo caso quello che stavo leggendo è uno tra i più apprezzati best seller degli ultimi 10 anni: “Memorie di una geisha”. Non vedevo l’ora di finirlo per “tuffarmi” in Red Devil.
E ora che ho finito Red Devil sono qua, con il cuore gonfio di emozioni. Un gran bel libro, intenso, profondo, un dramma psicologico in cui solo la presenza confortante di Red, di Fred, di Destiny e Felicity poteva stemperare le tragedie che a volte si autoinfliggono le persone umane.
Tutti i personaggi sono vivi, sono veri, sono “umani”. (Quando leggiamo un libro o vediamo un film, normalmente io e mia figlia discutiamo riguardo a chi sia, per l’una o per l’altra, il personaggio più amato, quello più ostico, quello con il quale ci si identifica di più, quello che vorresti per amico. Non vedo l’ora che anche lei lo legga per poterne parlare).
I cani, invece, hanno una marcia in più: hanno quella loro caratteristica comune e vera di guardare i drammi umani con saggezza e partecipazione (gli incubi di Red, che infinita tenerezza…!!!!) ma con infinita accettazione, con un grande amore incondizionato che caratterizza queste meravigliose e angeliche creature a quattro zampe.
Brava, Diana! Lo so che non ti piacciono i complimenti e questi non vogliono essere complimenti: vorrei che li prendessi come un sentimento di sincera gratitudine per aver saputo ancora una volta parlare col cuore, direttamente al cuore del lettore.
Con grande stima ed affetto,

Doni

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

I complimenti fanno bene

Carissima Sig.ra Diana Lanciotti,
lei è……la mia rovina!!!!!
La notizia dell’uscita del suo nuovo romanzo Red Devil, ha fatto sì che prendessi in mano nuovamente Black Swan e Wite Shark, che avevo cercato di “nascondere” nella libreria, per evitare di consumare del tutto le loro pagine, tralasciando il libro (sa che non ricordo nemmeno cosa fosse) che stavo leggendo, in attesa di potermi tuffare tra le pagine della sua ultima fatica.
Conoscevo da tempo alcuni suoi scritti a tema “pelosi” e ne ero rimasta positivamente colpita. La lettura dei suoi romanzi mi ha letteralmente fulminata. Li ho letti e riletti, a volte interamente, a volte alcuni passi. Soprattutto White Shark è “il mio romanzo”, mi appassiona oltre ogni misura, lo “sento” e, per ironia della sorte, Tellaro, insieme a Lerici, Palmaria e Portovenere sono luoghi estremamente significativi per me!
Purtroppo a questo lato positivo, a questo mio entusiasmo per i suoi scritti, secondo me magistralmente composti, corrispondono aspetti decisamente non piacevoli: ore di sonno perse (la mia sveglia suona alle 6,30 e mi sono dovuta imporre di spegnere la luce alle 3); incapacità per mesi di leggere e, soprattutto, apprezzare altri libri, altri autori; la mia mente spesso e volentieri lontana dalla realtà, impegnata a pensare, assimilare e vagliare i miei sentimenti e alcuni fatti della mia vita che, dopo la lettura dei suoi scritti, riesco a comprendere e metabolizzare meglio.
Essendo una DianaLanciotti dipendente, e in attesa di tuffarmi nella sua nuova fatica, la esorto quindi a continuare questa strada.

Con ammirazione

Cristina F.

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

E’ in arrivo Red Devil

Buongiorno, signora Diana.
Sono una sua grande ammiratrice, non solo per tutto quello che fa per i cani e i gatti abbandonati e bisognosi ma la apprezzo moltissimo anche come scrittrice
Ho letto tutti i suoi libri, li trovo veramente belli e commoventi.
A quando l’uscita del suo nuovo romanzo?
Avevo letto forse per questo Natale, è vero?
Grazie e auguri veramente per tutto

Franca

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

I libri di Paco

Ciao Diana, spero che non ti offendi se ti do del “TU”. Mi chiamo Roberta, sono della provincia di Brescia e ho 22 anni. Sto leggendo il tuo libro “Paco, diario di un cane felice”.
Ho letto le prime 120 pagine circa e mi piace molto. Sai, anche io come te amo gli animali e i cani sono al primo posto. Ho una cagnolina che si chiama Neve e ha compiuto da poco 5 anni. Prima della mia Neve avevo un’altra piccola cagnolina sempre meticcia che si chiamava Miki, dico chiamava perchè me l’hanno avvelenata e, come te anche se per un altro motivo, non riesco a dimenticare il suo ultimo sguardo prima di andare nel paradiso dei cani.
Il primo libro di Paco non l’ho lettop perchè devo trovare il coraggio perchè a leggere certe cose piango, ma piango veramente perchè per me un cane vale di più di una persona. Volevo ringraziarti per aver scritto questi libri e mi auguro di poter leggere gli altri in breve. Ti invio questa e-mail per ringraziarti anche per quello che fai per i nostri amici a 4 zampe.
Con stima

Roberta

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Uno dei libri più belli mai letti

Ho 13 anni e ho letto “Boris Professione Angelo Custode” e l’ho trovato uno dei libri più belli mai letti; anche a me piacciono tantissimo gli animali ma soprattutto i cani, e anche secondo me hanno un’anima e vanno in Paradiso. Quel libro mi ha aiutato a capire un sacco di domande che mi ero chiesta tantissime volte e sono d’accordo con tutte le cose dette!!
Volevo solo fare i complimenti a Diana e a Boris, e spero di leggere anche “Paco il re della strada”, perchè sono sicura che sarà un libro altrettanto bello e sincero.
Non vorrei essere indiscreta ma mi piacerebbe avere notizie di Joy, il cucciolo che Diana ha preso dopo Boris: sta bene? Sta crescendo?
La mia cagnetta Isotta è morta il 31 Ottobre 2007 e non riesco ancora ad abituarmi all’idea di non averla più in casa… ma adesso sarà in paradiso, come Boris e tutti gli altri cani e animali del mondo!!!!
Un saluto sincero…

Elena

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

"Occhi sbarrati"

Buongiorno,
sono reduce dalla lettura di “Occhi Sbarrati” e desideravo farVi sapere che lacrime a parte, il reportage di Diana è stupendo! Immagini profonde, piene di emozioni, questi piccoli occhi riescono a comunicarmi la loro disperazione anche attraverso una fotografia, vorrei poter essere lì, allungare una mano e per un momento regalare loro un po’ di felicità…
Stamattina ho letto tutto il libro, poi mi sono voltata verso il mio cane Desy, e con il viso in lacrime ho pensato: “Il giorno 2 novembre 2003 ho preso una decisione, ti ho accolta nella mia vita e insieme abbiamo lasciato alle spalle un ricordo chiamato “Canile”… sono soddisfatta e felice di aver contribuito nel mio piccolo a salvare una vita…”
Complimenti ancora per l’impegno dimostrato nel lanciare messaggi che non possono passare inosservati…
Grazie

Erika

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Emozioni forti

Salve signora Diana,
sono una giovane mamma che oltre a una bambina di 2 anni è anche mamma di una cucciolona di leo di 11 mesi le scrivo per farle i complimenti.
Io ho appena finito di leggere Boris professione angelo custode e nelle sue descrizioni cosi semplici e di routine quotidiana mi ritrovavo divertita e commossa: mi sembrava di vivere di persona le vicende da lei raccontate forse anche perchè vivendo con la mia Emily riesco a rendermi conto con mano o forse dovrei dire con cuore di quello che si prova vivendo con un animale. O meglio con un leo perchè io pur avendo avuto altri cani non ho mai provato emozioni cosi forti.
Cosi per orgoglio le invio una foto delle mie due diavolette.
Un grosso saluto da Mantova

Serena

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)