I miei musi ispiratori

Mi hanno regalato il suo libro “I miei musi ispiratori” ed è stato straordinario… mi sono ritrovata in ogni commento, perchè nello sguardo delle mie due cagnoline sento la stessa devozione, un amore che mi fa vibrare l’anima, che è impossibile da spiegare, quella tipica emozione che puoi sfogare solo con una sana lacrima di irrefrenabile AMORE verso quel muso peloso. Solo chi ha un cane sa di cosa parliamo…

Claudia

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Una boccata d’ossigeno

Cara Diana,
godibilissimo dal principio alla fine il Suo libro BLACK SWAN: tanto diverso dalle solite storie, nuovo e con personaggi che sembrano davvero esistiti. E fra tante sozzure, una lettura pulita, una boccata d’ossigeno. Brava!
Grazie e un bacio a Paco
Ettorina R.

Paco Editore: chi l’ha visto?

Gentile signora Diana, finalmente ho scoperto il modo di comprare i libri di Paco Editore senza dover girare mezza Italia e implorare i librai.
Dopo aver comprato in libreria Black Swan (fantastico romanzo) ho deciso di leggere anche gli altri suoi libri e tutti quelli inclusi nella collana di Paco Editore. Viaggio per lavoro e durante le pause mi infilo in qualche libreria. Avessi mai trovato uno dei vostri libri! Tutti mi dicono che si deve ordinarli e ci vuole del tempo. Ma io oggi sono qui e domani sarò in un’altra città, e a Milano, dove abito, potrei andarci di sabato ma francamente chi ha voglia dopo una settimana raminga per l’Italia di andare ancora in giro?
Per fortuna sono andato sul sito del Fondo Amici di Paco e li ho ordinati TUTTI.
Però è un peccato che non si trovino in libreria.
Un cordiale saluto

Piergianni U.

Un seguito per Black Swan?

Carissima Diana, è con ammirazione che ti scrivo e grandissima stima.
Ho letto Black Swan (ora leggerò anche i tuoi precedenti libri) e me ne sono perdutamente innamorata. Ti dico la verità che la tragedia di Roberto mi ha lasciato l’amaro in bocca e quasi quasi stavo per abbandonare il libro. Sono rimasta ferma due giorni indecisa se mollare o no ma oramai ero troppo presa dalla storia di Giorgia e così sono andata avanti. E non mi sono pentita. Se la prima parte mi aveva coinvolto da non farmi dormire di notte per leggere la seconda mi ha preso come raramente mi capita.
Alla fine il finale aperto mi ha fatto sperare in un seguito.
Ci sarà? Sarà quel White Shark di cui si parla alla fine di Black Swan?
Con i miei più vivi complimenti

Michela T.

White Shark?

Cara Diana, ho letto tutti i tuoi libri e ti faccio tanti complimenti. Ti ho scoperto da poco e mi sono estremamente appassionata al tuo ultimo: “Black Swan”. Ho letto i commenti dei lettori e sono d’accordo con coloro che hanno scritto che non hai niente da invidiare a scrittori più noti.
Dopo aver letto “Black Swan, sperando di ritrovare subito le emozioni che avevo provato leggendolo sono andata in libreria cercare “White Shark”, perché nell’ultima pagina di “Black Swan” avevo letto che sarebbe uscito dopo un anno. Ma in tutte le 4 librerie di Milano dove sono stata mi hanno detto che non l’avevano e risultava che non è ancora uscito. Sono andata a vedere sul sito www.amicidipaco.it e anche lì non l’ho trovato. Come faccio ad averlo?
Cordiali saluti
Franchina S.

Buon giorno
mi chiamo Alessandro… ho letto il suo libro ” Black Swan” l’anno scorso e sinceramente devo dire che mi è piaciuto moltissimo, mi ha coinvolto, è stato un vero piacere!
Mi ricordo di aver letto che dopo un anno dalla pubblicazione di ” Black Swan” sarebbe uscito un altro libro :”White Shark”; mi sono informato in varie librerie ma non risulta che sia in commercio.
Desidererei avere maggiori informazione circa la pubblicazione di questo nuovo libro.
La ringrazio per aver letto questa e-mail.
Attendo con ansia una sua risposta.
Cordiali saluti
Alessandro

Black Swan… quanto mi manca!

Caro Paco, avrei bisogno di un favore da te: vorrei che ringraziassi tanto la tua mamma Diana per aver scritto un libro così bello. Dire bello è molto riduttivo perché è bellissimo, appassionante, coinvolgente e tante altre cose… e ora che l’ho finito mi dispiace, mi sento un po’ sola la sera quando vado a letto e non ho più quei personaggi fantastici che mi tenevano sveglia fino alle ore piccole. Sul comodino ora ho l’ultimo romanzo di Nicholas Sparks ma non mi sono ancora decisa a iniziarlo, tanto lo so che non sarà bello come Black Swan. Mi piace, oltre alla storia che, come ho già detto, è superlativa, lo stile, il modo di scrivere semplice e scorrevole ma mai banale e noioso e fin dalle prime pagine ti rapisce e ti porta dentro la storia.
Adesso mi rivolgo direttamente alla tua mamma, altrimenti faccio una gran confusione con i verbi e tutto il resto.
Rileggendo l’intervista sulla rivista ti paragonano a Nicholas Evans, Nicholas Saprks e a Sveva Casati Modignani; premetto che non conosco la Casati Modignani, ma ho letto i tre libri di Evans e, pur essendo delle belle storie, ho sempre pensato che fossero troppo “americani”. Invece di Black Swan mi piace tutto: come è scritto, i personaggi e soprattutto i bellissimi posti in cui è ambientato. Io sono nata e vissuta in montagna  ma ho sempre amato molto il mare per la sensazione unica di libertà e di infinito che ti dà. Purtroppo in barca ci sono andata poche volte, per cui non ho molta esperienza, ma il glossario in fondo al libro mi ha molto aiutata con la terminologia tecnica. Insomma, scusa se mi ripeto, ma a me questo libro è piaciuto tantissimo e spero che il prossimo esca presto!

Patrizia

Continua a leggere “Black Swan… quanto mi manca!”