Commento di Lara sul libro “Paco, il Re della strada”

Cara Diana,
noi abbiamo letto “Paco il re della strada” con la mia classe e mi è piaciuto molto. Ho capito, grazie a questa lettura perché abbandonare i cani è sbagliato, perchè bisogna amare gli animali come se fossero delle persone con dei sentimenti e che non sono degli oggetti ma degli esseri viventi.
Tutti i fatti della storia sono veri? Se si, come ha fatto a ricostruirli?
Le immagini di Paco che ha inserito nel libro sono proprio belle!
Il suo modo di scrivere mi ha molto appassionato, soprattutto la parte della descrizione del cane Blanco e la sua foto (bellissima😍)

Cordiali saluti

Lara Chiodini

Continua a leggere “Commento di Lara sul libro “Paco, il Re della strada””

Commento e domande su “Paco, il Re della strada”

Gentilissima Signora Diana Lanciotti,
buongiorno!
Sono Esmeralda una pre-adolescente che frequenta la II media dell’Istituto Orsoline S. Carlo a Saronno.
Sono un’amante degli animali e per questo le volevo dire che il libro “Paco il re della strada” è un libro che ti apre il cuore e che ti fa percepire le emozioni e partecipare alle situazioni che ha vissuto Paco durante il periodo dell’abbandono.
Verso la fine il libro ti fa percepire anche l’importanza della famiglia.
Ha scritto un libro che in momenti molto forti ti fa commuovere e che ti fa capire lo stato d’animo di un cane abbandonato. Lei descrive anche il comportamento e il carattere di Paco.
Per questo le volevo fare alcune domande su di lui: quando avete preso Paco dal canile era felice? Cosa ha fatto quando ha visto per la prima volta Boris? Quanti anni aveva quando lo avete preso? Pensavate di adottare un altro cane al posto di Paco?
Oltre alle domande le vorrei dire anche la parte del libro che per me è stata più interessante. Mi ha colpito il modo di pensare di Paco perché invece di fissare qualcosa o di abbaiare, sbadigliava.
L’ultima cosa che mi è piaciuta di questo libro è stato lo stile che ha usato per descrivere la storia di Paco, è semplice e mi ha permesso di leggerlo in modo veloce.
Grazie per l’attenzione, spero di ricevere una risposta da lei.
Cordiali saluti

Esmeralda Dante

Continua a leggere “Commento e domande su “Paco, il Re della strada””

Commento di Umberto sul libro “Paco, il Re della strada”

Gentilissima sig.ra Diana,
mi chiamo Umberto Segat, sono un ragazzo di 12 anni e frequento la classe 2a media dell’Istituto Orsoline San Carlo di Saronno (Varese).
Proprio a scuola ho fatto la scoperta del suo libro “Paco, il re della strada”.
Ho iniziato a leggerlo in classe nell’ora di antologia con tutti i miei compagni e l’ho terminato durante le vacanze estive.
E’ stata una lettura molto approfondita, perché la professoressa di italiano ci ha dato da svolgere dei compiti sulla storia di Paco.
In questi giorni in classe ne stiamo ancora parlando.
Vorrei farle i miei complimenti, perché trovo le sue tecniche di scrittura davvero originali e il racconto ha un significato molto profondo. La lettura è stata avvincente ed ho finito il libro velocemente. La storia mi è piaciuta tanto, perché io amo molto gli animali, soprattutto i cani.
Anch’io ne possiedo uno. E’ un Chihuahua che si chiama Argo.
Purtroppo il mio cagnolino ha dei problemi di salute. La mia famiglia sta facendo tutto il possibile per curalo e per offrigli la possibilità per avere una vita tranquilla e felice. Non lo lasciamo mai, nemmeno quando andiamo in vacanza per pochi giorni.
Vista la mia esperienza non riesco proprio a giustificare come si possa maltrattare o abbandonare un animale.
Chi legge la storia di Paco capisce quanto i cani siano intelligenti e sensibili e questo secondo me è un messaggio molto importante.
Carissimi saluti

Umberto

Continua a leggere “Commento di Umberto sul libro “Paco, il Re della strada””

“Paco il Re della strada”: il commento di uno studente

Questo libro mi è piacuto davvero tanto ed è molto bello che lei e suo marito avete aiutato Paco e l’avete reso felice. Vorrei farle qualche domanda:
Lei ha sempre avuto amore per i cani o anche per altri animali?
Ha mai pensato che cosa sarebbe successo se lei non avesse adottato Paco ? 
Spero che mi risponda presto.

Continua a leggere ““Paco il Re della strada”: il commento di uno studente”

Margherita commenta “Paco, il Re della strada”

Ciao Diana,
mi chiamo Margherita e ho 11 anni e abito a Cesate in Lombardia.
A scuola con la mia insegnante e i miei compagni abbiamo letto la storia di Paco.
Il tuo libro mi è piaciuto molto, ma ho fatto fatica nel capire le parole difficili e quindi ho dovuto rileggerlo più di una volta.
Io ho adottato un gatto di nome Ombra in un gattile, che era solo e non aveva una famiglia e gli ho voluto tanto bene, proprio come tu hai voluto tanto bene a Paco.
Il tuo libro mi ha fatto riflettere molto e mi ha fatto capire quanto sono importanti gli animali e quanto vanno rispettati.
Diana hai scritto proprio un bel libro che avrà fatto riflettere tanti bambini come me.
La parte del libro che mi è piaciuta di più e quando tu hai adottato Paco e lui finalmente, dopo aver passato momenti brutti, ha trovato una famiglia che gli volesse bene.

Margherita

Continua a leggere “Margherita commenta “Paco, il Re della strada””

Brando, studente di Saronno, parla di “Paco, il Re della strada”

Cara Diana,
le faccio i miei complimenti per il libro. A me personalmente è piaciuto molto come libro e come storia, ha usato un metodo di scrittura molto gradevole e che non avevo mai visto prima. L’ho letto con molto piacere, è stata una lettura interessante che in certi momenti mi ha fatto pensare a lungo, che mi ha commosso e divertito ma, più importante, mi ha fatto capire che non si dovrebbe mai lasciare solo un cane e nemmeno trattarlo male, perché anche lui è un essere vivente e deve essere rispettato.
Ora mi piacerebbe saper dove si trova Paco, se sta bene, quanti anni ha, ma soprattutto perché quel vigliacco del papà della padroncina lo abbia abbandonato.
Mi piacerebbe sapere anche come stanno i 3 gatti e cosa fa Paco ora.
Mi è piaciuta l’iniziativa di creare una Associazione per cani randagi.
Vorrei sapere se farebbe mai un libro sulla storia di un gatto che assomiglia a quella di Paco.
Una ultimissima domanda: “come si chiama suo marito ?”
Spero di poter leggere un libro ancor più bello ed emozionante.

Tanti saluti

Brando

P.S. uno studente delle Scuole Medie

Continua a leggere “Brando, studente di Saronno, parla di “Paco, il Re della strada””

Commento al libro “Paco, il Re della strada” di uno studente di Saronno

Salve.
Sono un alunno della 2C delle orsoline di Saronno e mi chiamo Tommaso.
L’anno scorso la nostra professoressa di Italiano ci aveva dato da leggere Paco, il re della strada ed io ero un po’ scettico perché a me piacciono i libri di fantascienza ma questo libro mi è piaciuto veramente molto e mi ha fatto emozionare perché non avevo mai pensato a cosa potesse provare un cane e solo dopo aver letto aver letto il suo libro mi rendo conto che i cani sono come noi esseri umani, sanno provare i nostri stessi sentimenti, e sono anche più intelligenti di certe persone come il padre della padroncina di Paco.
Purtroppo gli animali non hanno il rispetto che meritano.
Per fortuna esistono delle persone come lei e suo marito che aiutano i cani con il Fondo Amici di Paco e non solo perché se ognuno si prendesse cura di un cane come lei ha fatto con Paco nessun cane sarebbe randagio e solo ma avrebbe una famiglia.
Prendersi cura di un cane è una cosa che costa tempo e fatica ma se ti prendi cura del tuo cane questo ti darà molto affetto che ripagherà al 100% i tuoi sforzi e così hai solo da guadagnarci, non perdi nulla.
Adesso volevo farle qualche domanda.
Come ha fatto ha sapere tutta la storia di Paco?
Come mai lei e suo marito avete scelto di prendere un cane e prendere proprio Paco?
È stato molto bello leggere questo libro sia per il bellissimo ed emozionante contenuto sia per il modo in cui scrive che è molto bello e mi ha fatto sembrare di essere lì, di fianco a Paco a vivere la sua storia, a crescere con lui, e tutto questo perché scrive in un modo molto realistico ma fantasioso .
La saluto con molto affetto.

Tommaso

Continua a leggere “Commento al libro “Paco, il Re della strada” di uno studente di Saronno”

Lettera da una studentessa di Saronno

Cara Diana,
mi chiamo Sofia Mantegazza, sono una studentessa della scuola Orsoline S. Carlo di Saronno e mi trovo in seconda C. La mia professoressa ci ha consigliato il Suo libro. Il libro mi è piaciuto molto, sia per la storia, ma anche per lo stile di scrittura molto originale. Mentre leggevo il libro mi venivano in mente molte domande che vorrei farle, una in particolare:” Perché quando lei e suo marito siete andati in visita al canile, Paco non faceva come gli altri cani ma se ne stava in disparte?”. Vorrei chiederle anche:” Come è stato stare con Paco?”. Io ho sempre voluto avere un cane, ma dopo aver letto il Suo libro mi è venuto ancora più desiderio di prenderne uno, perché mi ha fatto capire che un cane può dare tutto l’amore di cui si ha bisogno per stare bene insieme. Grazie al suo libro ho capito anche cosa vuol dire l’abbandono per un cane, anche se Paco, nella sua sfortuna se l’è cavata molto bene, grazie al suo coraggio e alla sua positività. La ringrazio di aver scritto questo libro perché mi ha insegnato molte cose ma allo stesso tempo mi ha entusiasmato e divertito. Continui così.
A presto!

Sofia Mantegazza

Continua a leggere “Lettera da una studentessa di Saronno”

Da un’ “amica di Paco”

Un’amica di Paco ci manda questo messaggio:

Complimenti di cuore per la puntualità con cui avete spedito il tutto. Sono felicissima di avere tra le mani un libro bellissimo come Occhi sbarrati!
Complimenti a Diana per il suo impegno nelle cause riguardanti i nostri migliori amici a quattro zampe!
Francesca

P.s: una bau zampa da parte di Angel spinoncina meticcia adottata al canile di Barcellona pozzo di Gotto!!
Grazie mille per tutto!
Grazie a te, Francesca, per il prezioso sostegno e buona estate a te e ad Angel… una Pachina bianca!
Diana