Un po’ di aria pura…

Oggi ho avuto la sorpresa di ricevere questa email. Non mi limito a pubblicarla nella rubrica “La posta di Diana”. La pubblico anche in homepage, per dare a tutti la possibilità di respirare un po’ di aria pura. Grazie, Elsa, per il bel regalo.

A  Diana Lanciotti

Mi riferisco a La posta di Diana del n. 72, titolo “La gazza è ladra” (https://www.dianalanciotti.it/la-gazza-e-ladra-ma-non-solo/)

Io sono Elsa,  sono una nonna e fin da quando ero bambina osservo la natura. Su un grande cedro del Libano vicino al mio giardino è da due anni che stanzia una coppia di gazze ladre,  bellissime, eleganti nella loro livrea bianca e nera con la loro coda lunga, e quel verso caratteristico.  Però sono  “feroci”  ne ho vista una afferrare in volo un passerotto e portarselo morto sul suo albero, forse nel suo nido. Sembrava un rapace, un’aquila. Sono rimasta esterrefatta.  E pensare che fino a qualche anno fa in una siepe ai bordi del giardino d’estate andavano a rintanarsi per la notte tantissimi passerotti, e al tramonto c’era un cicaleccio, un parlottìo bellissimo. Chissà cosa si raccontavano prima di dormire e  poi sembrava che un maestro d’orchestra desse l’alt e tutti smettevano contemporaneamente, mentre calavano le prime ombre della sera.  Non ce n’è più neanche uno nella mia siepe, spero se ne siano andati altrove e non tutti nel becco della superba e famelica gazza. Io vivo in città, in provincia di Milano, ma ho la fortuna di avere un giardino e non sapete quanti animaletti selvatici vengono a trovarmi. Tutte le sere come ultimo impegno, porto in un angolino del prato gli avanzi della cucina, croste di formaggio, frutta… e dopo poco arrivano due ricci, uno grosso e una più piccola col ciuffetto biondo, mangiano tutto di gusto, si fanno accarezzare. Ma di giorno sono introvabili. Poi tutti i giorni depongo sotto un albero una manciata di nocciole e viene sempre un picchio rosso maggiore, stupendo, che le rompe col suo robusto becco e se le gusta.  Anche durante tutto l’inverno do del granoturco a una coppia di tortorelle, ma è stata soppiantata da uno stormo di piccioni, più invadenti, prepotenti e robusti, pazienza… In giardino ho sempre tre ciotole di acqua fresca e pulita tutto l’anno, non sai quanti merli fanno il bagno anche d’inverno. Anche le palline di grasso e semi  sono importanti per cinciarelle, cinciallegre e pettirossi. Ci sono poi due pappagalli verdi con la coda che sfuma in azzurro che si mangiano la deliziosa  frutta che infilzo sui rami.
E poi con i nipotini ci mettiamo dietro la tenda della finestra a guardare questo spettacolo meraviglioso che la natura ci dona, basta dedicargli un po’ di AMORE.

Elsa

P.S. Ciao Diana noi ci eravamo conosciute anni fa a Arese, io ero una bibliotecaria e poi avevi pubblicato su Amici di Paco n. 53 pag. 25 il mio  “Ricordo di Asko”.  In questi giorni che sono in casa da sola (mio marito è morto 4 anni fa) e i nipotini, giustamente, per questo terribile virus me li tengono lontani, mi è venuto voglia di scriverti. Grazie per tutto quello che fai per gli animali, anch’io nel mio piccolo sono molto attenta a loro.

Continua a leggere “Un po’ di aria pura…”

“ADESSO SEI PENTITO? La nuova campagna del Fondo Amici di Paco per non scordarci dei rifugi

Anche in questo periodo di lutti e sofferenze i volontari dei rifugi in tutta Italia non fanno mai mancare la loro indispensabile assistenza ai cani e ai gatti salvati dall’abbandono e dai maltrattamenti. Per ricordarli e ringraziarli, il Fondo Amici di Paco ha lanciato la campagna “ADESSO SEI PENTITO?”
Un appello accorato che un cane dietro le sbarre lancia al suo ex padrone, ricordandogli che proprio nei momenti difficili avere al proprio fianco un amico sincero per ricevere conforto e compagnia può essere di grande aiuto. E, con la fiducia che contraddistingue ogni cane, anche il più maltrattato, il toccante appello termina con un invito a ripensarci e a ricostruire quel patto tradito, per percorrere ancora, insieme, un cammino di speranza, amicizia, coraggio. Continua a leggere ““ADESSO SEI PENTITO? La nuova campagna del Fondo Amici di Paco per non scordarci dei rifugi”

La Verità oggi pubblica la Campagna Antiparassiti del Fondo Amici di Paco

La nostra Campagna Antiparassiti su La Verità di oggi.
Senza dimenticare gli umani, ricordiamoci che anche loro hanno bisogno.

Pur col pensiero assillante della grande emergenza e della sofferenza di tante persone in Italia e nel mondo, il nostro dovere, come associazione per la tutela degli animali, è di non lasciare a sé stessi tutti i meravigliosi volontari che ogni giorno, anche in questi giorni, assistono i cani e i gatti senza famiglia. È una realtà che non va dimenticata, anche se ci sono delle priorità. La stagione calda è in arrivo ed è meglio essere preparati all’annuale arrivo di parassiti, tanto più grave quando riguarda tanti animali stipati nei rifugi.
L’organizzazione dell’iniziativa, seppur con difficoltà, non si ferma.
Abbiamo già fatto le prime consegne ai rifugi: https://www.dianalanciotti.it/2020/02/campagna-antiparassiti-fondo-amici-di-paco-2020-consegna-al-rifugio-i-fratelli-minori-di-olbia/
Stiamo approntando le spedizioni per decine di rifugi in tutta Italia.

 

 

#Iostoacasa. La politica e i cittadini ai tempi del coronavirus

Sono passate appena due settimane da quando ho scritto “Il #coronavirus e il valore della rinuncia”. Sembra una vita. Nel frattempo, tante vite si sono interrotte e molte più vite (ma non tutte) sono cambiate.
L’andamento schizofrenico della politica e della comunicazione ha ingenerato stati d’animo altalenanti e contraddittori: dal “è solo un’influenza” al “è poco più di un’influenza”, fino ad arrivare a un “penitenziagite” evocatore dell’Apocalisse. Dall’ “abbraccia un cinese” al “statti tappato in casa e non abbracciare manco tua moglie e non accarezzare il gatto”; dal “Milano non si ferma” al “non aprire quella porta”; dal “tocca solo ai malmessi” al “moriremo tutti”; dal “fatti un aperitivo” al “beviti ‘sto brodino”.
Da un estremo all’altro e ritorno, senza passare dal centro.
Continua a leggere “#Iostoacasa. La politica e i cittadini ai tempi del coronavirus”

Dedicato alla nostra Italia

Questo giorno ci ha appena salutati così, con un tramonto mozzafiato.

Lo dedico a tutti noi e alla nostra straordinaria Italia, il Paese più bello del mondo.
Se ci mettiamo d’impegno, tutti insieme, ce la faremo.
Insegnando al resto del mondo il valore e la bellezza di essere Italiani.

Diana

 

Le leggi del mercato…

Se produci detersivi per piatti speri che tutti invitino amici a cena ogni sera.
Se produci lavatrici speri che tutti cambino spesso le lenzuola.
Se produci automobili speri che tutti amino viaggiare.
Se produci biciclette speri che tutti odino la macchina.
Se produci creme antirughe ti auguri che tutti amino prendere il sole.
Se produci lampadine speri che tutti abbiano case grandi e buie.
Se produci vestiti speri che tutti abbiano cabine armadio giganti.
Se produci televisori speri che tutti amino il Grande Fratello.
Se produci sci speri che tutti odino il mare.
Se produci crocchette per cani speri che nessuno sia allergico al pelo di cane.
Se produci acqua minerale speri che tutti gli acquedotti siano inquinati.
Se produci “QUELL” ’acqua minerale speri che tutti fatichino da bestia a fare plin plin.
Se produci lenti da vista speri che i 10/10 siano in estinzione.
Se produci fazzoletti speri che tutti si becchino il raffreddore.
Se produci medicine….?

Meditate, gente…

Diana

MI Tomorrow riporta (e in parte distorce) le opinioni di Diana sulla NON trasmissibilità del coronavirus dagli animali di casa

Oggi MiTomorrow riporta parte di un’intervista a Diana Lanciotti che tranquillizza circa i timori di una trasmissibilità del coronavirus da parte degli animali di casa, virgolettando però delle frasi che lei non ha espresso in quei termini.
La riportiamo, con le dovute precisazioni da parte di Diana.

«Ringrazio Mi Tomorrow per lo spazio che ci ha dedicato, molto importante in questo momento di grande ansia. Devo però precisare che non ho parlato di “malattie, come Salmonella ed Escherichia Coli”, ma di batteri, come riportato nel comunicato stampa diramato dal nostro ufficio stampa e sull’articolo https://www.dianalanciotti.it/2020/02/le-preoccupanti-rassicurazioni-del-ministero-della-salute/ . Salmonella ed E.Coli sono batteri, non malattie. Purtroppo il virgolettato non riporta  fedelmente le mie affermazioni (queste e altre), che invece sono leggibili nel comunicato stampa e nell’articolo sul mio sito. Voglio chiarirlo, altrimenti le mie dichiarazioni perdono di efficacia e credibilità. Per il resto rinnovo i ringraziamenti alla redazione.»

Simona Rocchi
ufficio stampa Fondo Amici di Paco
simona@amicidipaco.it
tel. 030 9900732

————————————————————-

FONDO AMICI DI PACO
Associazione nazionale per la tutela degli animali
Organizzazione di Volontariato – O.N.L.U.S.
Tel. +39 030 9900732 Fax +39 030 5109170
paco@amicidipaco.it
www.amicidipaco.it

Devolvi il 5×1000 al Fondo Amici di Paco per aiutare tanti animali in difficoltà.
Il codice fiscale da indicare è: 01941540989.
Per informazioni: www.amicidipaco.it
Aiutaci ad aiutarli.
Grazie per la tua solidarietà.