COME TI ELIMINO I PIU’ FAMOSI CUOCHI ITALIANI… FACENDOTI DIVERTIRE

Qualcuno ha deciso di eliminare i più famosi cuochi italiani… e ha deciso di farlo in un modo particolarmente fantasioso, oltre che orribilmente cruento… 

A cinque anni dal lancio e migliaia di copie vendute (che per un piccolo editore è un grande successo!) esce una nuova edizione de “La vendetta dei broccoli”, il quindicesimo libro di Diana Lanciotti, l’autrice di “Paco, il Re della strada” e “Black Swan – Cuori nella tempesta”: un elettrizzante “giallo vegetariano” ricco di colpi di scena. Una storia intrigante, stupefacente, macabra, irriverente, ma anche ironica e divertente, ambientata nel mondo dell’alta gastronomia. Un libro insolito, ricco di colpi di scena ma anche di spunti di riflessione, dalla parte degli animali. Dopo averlo letto, ogni volta che vi siederete a tavola e guarderete nei vostri piatti… non sarete più gli stessi. Il delitto è servito… con ricco contorno di suspense! Continua a leggere “COME TI ELIMINO I PIU’ FAMOSI CUOCHI ITALIANI… FACENDOTI DIVERTIRE”

Caso Diciotti: è proprio Carnevale

I clandestini della Diciotti denunciano il Ministro dell’Interno Salvini e il Presidente del Consiglio Conte e chiedono i danni per… essere stati ospitati a bordo di una nave militare italiana, accuditi, vestiti, sfamati e curati!
E i sinistri, da cui ovviamente parte questa “geniale” operazione, li appoggiano, li acclamano, dimostrando di aver perso del tutto (ammesso che l’abbiano mai avuto) il lume della ragione, il senso della realtà e il pudore.
Forse non tutti ricordano che una volta sbarcati dalla Diciotti, alcuni clandestini erano stati accolti in una tendopoli abusiva gestita dai volontari della “Baobab Experience”, un’associazione dell’area della sinistra radicale che, come tanti altri, pare confondere l’accoglienza con l’illegalità e lo sfruttamento di popolazioni in difficoltà. Sono quelli che io chiamo “aguzzini dell’accoglienza”.
Continua a leggere “Caso Diciotti: è proprio Carnevale”

Dedicato a chi…

…a chi sa prendersi una pausa e guardare un tramonto finché il sole è sparito dietro la riga dell’orizzonte

…a chi sa ancora emozionarsi davanti allo spettacolo della natura

…a chi sa guardare con lo stesso stupore il filo d’erba e la grande quercia

…a chi riesce a fotografare la natura senza farsi un selfie

…a chi pensa che la vita è fuori, non dentro un telefonino o un computer

…a chi sa ascoltare la voce del cuore

…a chi non conosce l’invidia, ma prova gioia per la gioia degli altri

…a chi sa restare in silenzio ad ascoltare, e imparare ciò che gli altri hanno da insegnare

…a chi è grato per il grande dono della vita

…a chi pensa che il Creato sia la casa di tutti gli esseri viventi, non solo dell’uomo

…a chi ama l’amore e odia l’odio

…a chi rispetta e difende il Creato e non lo calpesta

…a chi pensa a fare della Terra un angolo di Paradiso

…a chi pensa che si può sempre cambiare, dentro, in meglio

…a chi pensa che il tempo che passa sia un tesoro da custodire, non un gruzzolo da scialare

…a chi negli altri non vede un guadagno, ma un investimento

…a chi pensa che l’amicizia vada donata, e non debba essere ricambiata con gli interessi

…a chi non sorride con sufficienza davanti a queste parole, ma si prende un attimo per pensare

…a chi pensa che tutti insieme possiamo fare qualcosa per questo nostro meraviglioso pianeta e per tutti gli esseri che ci vivono…

INCOMINCIAMO DA SUBITO?

Diana

Ricordo della mia maestra, Giulia Bozzoni

È morta la maestra Giulia Bozzoni. È stata la mia maestra alle elementari. Una grande donna, una figura importantissima per me e tanti alunni, ai quali ha insegnato ad amare la cultura e, in particolare, la lingua italiana, un tesoro che mi ha fatto amare sin dall’inizio.
Una vera signora, elegante nei modi e nel cuore. Insegnare era la sua missione.
In me, bambina vivacissima e un po’ ribelle, tanto che i miei genitori mi iscrissero alle Montessori sapendo che il metodo era un po’ più morbido e aperto che nelle scuole tradizionali, seppe instillare la voglia di imparare e approfondire ciò che ci insegnava con le sue lezioni, mai noiose, mai difficili, sempre appassionanti, spesso divertenti.

Continua a leggere “Ricordo della mia maestra, Giulia Bozzoni”

In ricordo di una grande donna

Stavo scaricando sul computer le foto della Superluna di stasera e mi è arrivata la notizia che è morta la mia maestra delle elementari, Giulia Bozzoni. Una grande donna, una figura importantissima per me e tanti alunni ai quali ha insegnato ad amare la cultura e, in particolare, la lingua italiana. Una persona di una profonda umanità, che mi ha lasciato un ricordo bellissimo, e che a distanza di tanto tempo era sempre un piacere incontrare per ricordare gli anni di scuola (forse i più importanti)  passati insieme.
Stasera le voglio dedicare questa splendida Luna, sperando che illumini e addolcisca il suo cammino.
Grazie, cara maestra Bozzoni. Le ho voluto tanto bene e la ricorderò sempre con tanto affetto e rimpianto.

Diana

E se domani regalassimo (o ci facessimo regalare) questo?

Domani è la Festa nazionale del gatto. Quale occasione migliore per regalare o farsi regalare un libro gattoso, che aiuta tanti mici (e cagnolini) senza famiglia?

LA GATTA CHE VENNE DAL BOSCO. Preparatevi a divertirvi ed emozionarvi
Una storia appassionante, piena di ironia, emozione, magia per tutti i gattofili, ma non solo

Dalla più amata e prolifica autrice di libri sugli animali, una storia piena di ironia e spunti di riflessione dove, accanto a un’affascinante “star” dallo sguardo magnetico (“la Monica Bellucci dei gatti”), ritroviamo Paco e alcuni dei personaggi più amati dei suoi bestseller. Con questo libro Diana Lanciotti si rivolge a tutti gli amanti dei gatti e a tutti gli appassionati delle sue memorabili storie di animali, come “Paco, il Re della strada” e “Boris, professione angelo custode”. Il ricavato (compresi i diritti d’autore) è devoluto al Fondo Amici di Paco per aiutare gli animali senza famiglia.

Continua a leggere “E se domani regalassimo (o ci facessimo regalare) questo?”

Regala una storia d’amore per San Valentino (e aiuti i cani e i gatti senza famiglia)

 Azione, sentimenti, mistero, passione, vela e avventura, ma anche suspense: sono gli ingredienti dei romanzi di Diana Lanciotti, regina incontrastata del “romanticismo d’azione”, autrice di libri amati da uomini e donne di ogni età. Storie d’amore perfette da regalare al proprio lui o alla propria lei per San Valentino. In alternativa, un “giallo vegetariano” da brividi. Tutti da Paco Editore, la casa editrice che aiuta gli animali in difficoltà.
 

Continua a leggere “Regala una storia d’amore per San Valentino (e aiuti i cani e i gatti senza famiglia)”

PITBULL AGGREDISCE YORKSHIRE E VIENE UCCISO DA UN VIGILE. LE RIFLESSIONI DI DIANA LANCIOTTI

Oggi è stata diffusa la notizia dell’uccisione di un Pitbull che vagava per le strade di Montesilvano e ha aggredito uno Yorkshire. Nell’incapacità di bloccarlo, un vigile gli ha sparato, uccidendolo.
La proprietaria è stata rintracciata e sanzionata per “omessa custodia e mal governo di animali” ai sensi dell’art. 672 del Codice penale.
Ho letto dapprima la notizia sull’ANSA, dove le notizie vengono date in maniera piuttosto asettica e poi, per farmi un’idea e poterla commentare come mi è stato richiesto, ho fatto un giro su internet, dove è stata declinata in modo talmente variegato che farsi un’idea dell’accaduto non è facile.

Continua a leggere “PITBULL AGGREDISCE YORKSHIRE E VIENE UCCISO DA UN VIGILE. LE RIFLESSIONI DI DIANA LANCIOTTI”

17 FEBBRAIO: FESTA DEL GATTO. Rendiamogli omaggio con un buon libro (e aiutiamo tanti gatti senza famiglia…)

Il 17 febbraio da 29 anni in Italia si celebra la Festa nazionale del gatto, che si aggiunge alla Giornata internazionale del gatto, indetta nel 2002 dall’International Fund for Animal Welfare (Ifaw), che cade l’8 agosto. Come mai in Italia si è deciso di aggiungere una giornata in omaggio al più affascinante degli animali domestici? Continua a leggere “17 FEBBRAIO: FESTA DEL GATTO. Rendiamogli omaggio con un buon libro (e aiutiamo tanti gatti senza famiglia…)”