Oreste. Due anni fa

Oggi, 23 giugno, sono passati due anni dal giorno in cui Oreste è “precipitato” nella mia vita, cadendo dal tetto di casa. Lui non è qui con me a festeggiare, ma senz’altro è con la sua famiglia.
In compenso proprio oggi sono usciti dal nido i piccoli usignoli che ora, tra uno svolazzo stentato e un atterraggio di fortuna, graffiano l’aria coi loro versi stridenti, così diversi dal canto adulto che, più avanti, riempirà i silenzi del giorno e della notte.
Benvenuti, piccoli usignoli. Buona e lunga vita.
Buon anniversario, Orestino. Buona e lunga vita anche a te.
E grazie per le gioie che mi hai dato e tutte le cose belle e semplici che mi hai insegnato e che anche dopo due anni non ho dimenticato.

Diana

Forza, Valentino!

Vederlo schizzare via come una pallottola e compiere una serie di giravolte e poi fermarsi sulla ghiaia con la gamba piegata in un’angolazione assurda è stato davvero brutto.
Ci si consola pensando che poteva andare peggio: in tanti anni che seguo la MotoGP non ho mai visto una caduta così spaventosa. Per uno abituato a starsene saldo sulla sella dev’essere stata dura.
Adesso bisogna aspettare che si riprenda, cosa che gli auguro avvenga al più presto e nel migliore dei modi.
Sì, da anni sono una fan di Valentino Rossi, uno sportivo che ammiro, oltre che per la sua innegabile e inavvicinabile bravura, per il suo carattere, la sua intelligenza, la sua positività e la sua forza d’animo. Sono da tempo convinta che Valentino, con la testa e le capacità che ha, la passione, la tenacia e la determinazione (e, anche, la competitività) sarebbe riuscito bene, o benissimo, in qualunque cosa avesse deciso di fare. Ha scelto di correre in moto e lo ammiriamo per questo. Sono sicura che lo ammireremmo anche se avesse fatto qualcos’altro.
Guarisci presto, Valentino! In un mondo di piagnoni c’è bisogno del tuo sorriso contagioso.

Diana

Il cane da caccia rapito… o liberato?

Ieri nel Cremonese è stato rubato un cane da caccia. Pare che succeda abbastanza spesso, anche se di solito non se ne parla. Ma stavolta la notizia fa scalpore perché si tratta di Mardok, un supercampione pluridecorato, che varrebbe decine di migliaia di euro (!!)

Clicca su “Leggi tutto” per leggere il seguito

Non voto più, mi dispiace

Dopo il voto del Senato che ha sancito l’approvazione di una maggiore liberalizzazione della caccia, di cui abbiamo riferito più sotto, e dopo che il Fondo Amici di Paco ha diramato un comunicato ufficiale in cui condanna la decisione del Senato, Diana Lanciotti ha scritto una lettera personale al presidente Berlusconi per esprimergli la sua delusione e invitarlo a intervenire per bloccare la legge.

Clicca su “Leggi tutto” per leggere la lettera di Diana Lanciotti

No alla liberalizzazione della caccia

Il Fondo Amici di Paco ha diramato un comunicato stampa dove esprime il proprio dissenso all’approvazione in Senato di una legge che liberalizza ulteriormente la caccia.

Comunicato stampa
Il Fondo Amici di Paco contro la liberalizzazione della caccia

Il 28 gennaio il Senato ha votato l’articolo 38 della legge comunitaria, che prevede la cancellazione degli attuali limiti della stagione venatoria permettendo l’estensione della caccia oltre l’attuale durata di 5 mesi (durata per la quale l’Italia è già stata sottoposta a diverse procedure di infrazione in materia di caccia da parte dell’Europa).

Continua a leggere “No alla liberalizzazione della caccia”

Il mio incontro ravvicinato con il bradipo

La storia del bradipo salvato dal Fondo Amici di Paco non è solo una vicenda di diritti degli animali, ma anche una storia piena di amore, rispetto e sentimenti. L’arrivo del bradipo è stato un momento di grande commozione. Così l’ha raccontato Diana Lanciotti, la fondatrice dell’associazione, sul sito www.amicidipaco.it, dove troverete tutti i particolari di questa operazione di solidarietà.

Ed ecco, nel racconto di Diana, la sua giornata di martedì 15 dicembre, quando insieme al marito Gianni si è recata al Parco Natura Viva per aspettare il bradipo che era in arrivo dalla Sicilia.

Clicca su “Leggi tutto” per leggere il seguito

Stasera a Striscia la notizia il bradipo salvato dal Fondo Amici di Paco


Dopo la denuncia di Striscia la notizia, una gara di solidarietà da parte dei sostenitori del Fondo Amici di Paco ha consentito di liberare il bradipo in tempi brevissimi e di introdurlo in un ambiente ideale per le sue necessità.

Di fianco: Foto di gruppo del bradipo (qui finalmente nella sua nuova “casa”) con Diana Lanciotti e Gianni Errico, fondatori del Fondo Amici di Paco, insieme a Edoardo Stoppa, l’inviato di Striscia la notizia.

Clicca su “Leggi tutto” per leggere il seguito

E’ in arrivo "Mamma storna". Ordinatelo ora per settembre

Dalla più prolifica autrice di libri cult sugli animali, una storia incredibile ma assolutamente vera per grandi e piccini.
Un diario divertente, commovente e fuori da ogni immaginazione.
Il ricavato (compresi i diritti d’autore, ai quali come sempre l’autrice rinuncia) è devoluto al Fondo Amici di Paco per aiutare i cani e i gatti senza famiglia.
Con 48 pagine di splendide fotografie a colori.

“…è importante non voltare la testa dall’altra parte di fronte al grido d’aiuto di chi ha tanto bisogno di noi, di fronte a tutte le creature che noi abbiamo il potere e il dovere di salvaguardare, visto che sono state create con la stessa cura, la stessa genialità, la stessa abilità con cui siamo stati creati noi. E dotate anche loro, ormai non ho più dubbi, della nostra stessa anima.”

DISPONIBILE DA SETTEMBRE

Clicca su “Leggi tutto” per leggere il seguito

Lunedì 16 febbraio su Radio Reporter

Lunedì 16 febbraio alle 11,20 Radio Reporter trasmetterà un’intervista con Diana sul suo nuovo romanzo: “Red Devil – Rotte di collisione”, un libro che in due mesi ha già venduto migliaia di copie, riscuotendo forti consensi dai lettori.
Una storia d’amore e di mare da regalare per San Valentino.
A intervistare Diana sarà Giuliana Pedroli. Per conoscere le frequenze di Radio Reporter potete collegarvi al sito
http://www.radioreporter.it