Attualità

Elezioni. Pensieri in libertà (finché dura…)

Buongiorno,
eh sì, bisogna veramente diffondere il più possibile, quanto Lei scrive, in caso contrario l’Italia diventerà senz’altro “ più povera Italia “.
Bisognerebbe raccogliere milioni di firme per far capire ai signori di sinistra che il nostro Paese andrebbe mille volte meglio anche dal punto di vista economico se un certo numero di loro se ne andasse ad occupare dei territori liberi (Siberia) dove potrebbero forse trovare ancora qualche persona che la pensi come loro, fondando così il loro Paradiso in questa terra, mille persone che non spreco inchiostro e file per nominarli, farebbero risparmiare ai cittadini Italiani, una cifra che si avvicinerebbe ad una finanziaria.
Nel mio piccolo giro di conoscenze 1000 persone hanno sempre votato dalla parte opposta a qualsiasi sinistra o verde che sia, mi piacerebbe diffondere agli indecisi o coloro che credono ai vari bifonchioni di sinistra.
È tuttavia difficile perché per la sinistra purtroppo vota una massa di persona in mano ai sindacati, disinformate dal punto di vista politico, e di conseguenza persone che non sanno neanche chi è Caruso che si è alleato con Bertinotti, se lo sapessero queste persone il loro voto di certo non lo darebbero a questi signori.
Una cosa li accumuna, sono tutti delle persone che invece di illustrare programmi eventuali, sparlano di Berlusconi, ovviamente per invidia che è un bruttissimo vizio umano. Invidiano a tal punto una persona di successo, da diventare dei bugiardi.
Anche il Corriere della Sera ha ricevuto un piccolo castigo per l’operato del suo DR e avrà sempre una diminuzione di abbonati, come il sottoscritto, per la scelta infausta di diffondere un opinione personale.
Meno male che riscontro che ci sono persone che pensano come me, brava.
Sono abbonato anche a Libero che leggo dalla sua uscita perché Vittorio Feltri e una persona libera e scrive quello che pensa.
Buona continuazione, tanti saluti.
Luigi V.

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

La ringrazio e condivido in pieno.
Non posso credere che gli italiani, dopo aver visto lavorare per 5 anni un governo come non era mai successo prima, siano disposti a buttare tutto all’aria facendosi influenzare dalla propaganda bugiarda e disfattista.
Io so solo che se dovessi decidere a chi dare in mano il mio portafoglio, lo darei con la massima fiducia a Berlusconi, e sono sicura che alla restituzione me lo ritroverei più pieno. Degli altri, mi dispiace, ma non mi fido. Non hanno chiarezza d’idee, ma forse non hanno nemmeno idee. Se andranno su loro prevedo un’epoca di oscurantismo e di… purghe staliniste.
Se resta Berlusconi potrà mettere a punto, correggere, migliorare e completare il programma che darà una spinta positiva all’Italia. L’Italia che vuole restare libera e progredire.
Cordialmente

Diana Lanciotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.