I nostri migliori amici

Thiago, bouledogue francese con megaesofago

Gentilissima signora Diana,
sono proprietario di un piccolo bouledogue francese di nome Thiago, al quale e’ stato diagnosticato il megaesofago.
Ho trovato per caso naivgando su internet il suo sito dove risponde a una signora consigliando il Dott. Dalzovo di Verona. L’articolo è di 4 anni fa, e le volevo chiedere se il Dott. Dalzovo opera ancora nella sua zona, come ha trattato il suo cane e se ancora dopo 4 anni lo consiglia ancora.
Sono disperato!
La ringrazio e mi scusi per il disturbo.
Saluti

Paolo L.

Gentilissimo Paolo, senz’altro le consiglio di rivolgersi al dottor Dalzovo, a Verona. In una mail a parte le scrivo il numero di telefono. Il dottore ha curato il mio Joy e tanti altri cani affetti da megaesofago per i quali era stato consigliato o un intervento (dagli esiti incerti) o la soppressione.
Le consiglio di leggere su questa rubrica le numerose lettere su quest’argomento, dove troverà consigli sull’alimentazione e si renderà conto che si tratta di una patologia piuttosto diffusa ma non così tragica, se affrontata con le giuste misure. Non mi stancherò mai di ripetere a chi si affida al dottor Dalzovo, o a qualunque altro veterinario, di seguire scrupolosamente i suoi suggerimenti e tenerlo sempre informato dell’evolversi della situazione.
Un’altra preghiera: mi tenga informata, non faccia come tutti quelli che scrivono una volta e poi non si fanno più sentire. Dare informazioni su come viene affrontato questo problema è fondamentale per tutti coloro che si trovano nella stessa situazione. Per non sentirsi disperati come lei è ora, e come fui io anni fa quando mi dissero che per il mio Joy non c’era nulla da fare. Non era vero, e l’abbiamo ampiamente dimostrato. C’era tanto da fare, eccome, e con tanto impegno ma tante soddisfazioni ne siamo venuti fuori.
Aspetto sue notizie.
Intanto le faccio tantissimi auguri. Una coccola a Thiago

Diana

P.S. Qui troverà diverse risposte alle lettere di altri proprietari di cani con megaesofago:

Un commento

  • Paolo

    Buongiorno,
    Sono spiacente per il fatto di non aver dato più notizie del mio piccolo Thiago, ma dopo ulteriori accertamenti è stata scartata definitivamente la diagnosi di megaesofago.
    Purtroppo il 10 febbraio alla età di 6 anni e mezzo Thiago ci ha lasciato per un attacco violento di pancreatite acuta, che nel giro di 10 giorni c’è lo ha portato via.
    Noi lo vogliamo ricordare con tanto amore, e sopratutto vorrei condividere il uso ricordo qui in questa pagina, dove ho trovato comprensione, amore per i cani, e tanta gentilezza.
    Un saluto a tutti
    Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.