I nostri migliori amici

Spirito guida

Buongiorno Diana, vorrei poterle dire tante cose e mi piacerebbe saper scrivere come fa lei (beata lei).
Uno di questi giorni avrò il coraggio di prendere carta e penna per raccontarle la mia esperienza, che mi ha cambiato la vita, l’incontro con un leonberger di nome Aria…
Oh sicuramente riceverà infinità di racconti, ma questo credo sia “particolare” perchè scritto da una persona che ha sempre avuto “paura e diffidenza” di tutti i cani e che quindi con la totale inesperienza si è ritrovata a gestire momenti simpatici e traumatici…
Un vero cambio di vita, una vita completamente migliorata e soprattutto finalmente vissuta.
Avrei scelto lei come lettrice (per una volta non scrittrice) prima di tutto perchè come donna potrà comprendere alcuni miei aspetti e magari consigliare e suggerire. Come due “vecchie” amiche che si scrivono e che si raccontano. Nulla di più.
Vede cara Diana (scusi se mi permetto questa confidenza, ma dopo la lettura di Boris e le relative lacrime versate mi sento molto vicina a lei) grazie al cammino che sto percorrendo con la mia Aria sono arrivata anche a voi “amici di Paco” con la scoperta di un mondo che ignoravo e che prima non mi apparteneva o meglio (scusi l’espressione) “di cui me ne fregavo”… questa è la realtà.
Lei crede negli angeli custodi ebbene io credo negli spiriti guida o almeno Aria per me è questo
Grazie per il tempo che ha dedicato nella lettura di questa email, con la speranza di non averla disturbata troppo invio un caloroso abbraccio a Joy e Tommi oltre che un cordiale saluto a lei.

Graziella & Aria

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Cara Graziella, come ho già avuto modo di dire il libro di Boris si sta rivelando, per me, una fonte insesauribile di sorprese. Di belle sorprese.
Mi sta facendo entrare in contatto con tante persone che come me vivono la straordinaria quotidianità di vivere con un cane con cui si è creata una sintonia perfetta, totale, che va al di là della nostra stessa comprensione, a volte. Non so ancora, se me lo chiede, che cos’aveva Boris di diverso dagli altri cani che mi sono stati vicini nella mia vita. Ma qualcosa aveva. E quel qualcosa mi ha fatto dire e pensare che lui fosse un angelo, il mio angelo, mandato qua per assistermi e proteggermi in una parte del mio percorso terreno. Certo, anche i libri che ho scritto su Paco mi hanno fatto conoscere tante persone che amano gli animali, anche quelli mi hanno dato immense soddisfazioni. Ma mentre i libri di Paco (il primo soprattutto) si ponevano un obiettivo preciso (quello di denunciare la piaga del randagismo e indurre a riflettere e modificare i propri comportamenti), il libro di Boris è nato esclusivamente come sfogo, come aiuto a superare un momento molto duro della mia vita. E’ stato un po’ una mano che io stessa mi sono tesa per uscire dal mare di dolore in cui la scomparsa di Boris mi aveva fatto cadere.
La decisione di pubblicarlo è venuta dopo, molto dopo. E ora ne sono molto contenta. Forse è stato Boris, a volere così. Con la sua riservatezza, la sua gentilezza, la sua educazione innata, quel suo non voler mai essere protagonista in vita, ora ha voluto ritagliarsi un po’ di spazio, si è messo in vista. L’ha fatto senz’altro per far capire a tanti quanto sia naturale, belllo, importante il rapporto di amore e fiducia totale che si crea con i nostri amici pelosi. E che non dobbiamo averne paura o vergognarcene. Chi non lo capisce, capisce ben poco di sentimenti.
E, da quanto mi dice Lei e mi hanno detto altre persone, anche Boris, come Paco, ha avvicinato alla realtà del Fondo Amici di Paco tante persone che, finora, "non ci avevano mai pensato". Non avevano mai pensato, cioè, che abbandonare un cane è un gesto indegno e incivile, eppure nella nostra società che si crede tanto progredita è un gesto che molti ancora compiono con leggerezza.
Ma scusi se ho parlato di me. Sarò felice di leggere la Sua storia con Aria e sapere che ancora una volta un cane, e per di più un Leonberger, ha compiuto un miracolo, trasformando (in bene) la vita di un essere umano. Sono grandi cani, non solo per la mole.
Un caro saluto a Lei e una coccola ad Aria

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.