I nostri migliori amici

Ricordo di Maggie

La nostra adorata Maggie (Labrador femmina avrebbe compiuto 6 anni il 20 Novembre 2005) non c’è più, le è stata praticata l’eutanasia sabato 5 Novembre 2005 ore 10.00, perchè nonostante i due giorni di day ospital, gli esami avevano confermato un peggioramento. A Maggie era stata diagnosticata una insufficienza renale gravissima, lei si stava facendo morire da sola, non mangiava e non beveva da oltre 5 giorni. Il veterinario curante ci confermò che sarebbe morta nell’arco di una settimana dopo una lenta agonia, quindi abbiamo pensato di non farla più soffrire anche se lei non aveva dolori, ma sicuramente soffriva non potendoci più fare i complimenti e le feste che ci faceva giornalmente.
Siamo distrutti, stiamo passando i giorni più brutti della nostra vita.
Ci manca tanto….
Può sembrare stupido dire che soffriamo così tanto per un cane, probabilmente molta gente sorride per questo, ma era la nostra “bambina”. Era sempre con noi, veniva in ferie con noi qualora era possibile, al ristorante, nelle gite domenicali.
La casa è vuota senza Maggie.
Ora Maura, non vuole cani. La posso capire.. ma io soffro ancor di più senza il mio cane..
So che se decidessimo di avere un nuovo cane, sicuramente non sostituirà Maggie, ma sono convinto che riusciremmo ad amarla e a passare questo brutto momento con meno sofferenza.
Maggie era stato un mio regale per S.Valentino del 2000.
Le invio delle foto di Maggie (se potete e volete, pubblicatela sulla Vostra rivista).
Complimenti per la vostra rivista…
Saluti

Massimo e Maura

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Cari Maura e Massimo,
non potete immaginare quanto capisco e condivido il vostro dolore. Un dolore che sto vivendo, e mi strazia, dato che ieri è morto il mio Boris, il mio angelo custode, uno dei miei tesori più preziosi.
Lui non c’è più eppure lo sento e lo vedo dappertutto, e credo accada anche a voi.
Il nostro amore è durato 8 anni e due mesi, poco, troppo poco per riuscire a rinunciare a lui con un minimo di rassegnazione. E lo stesso senz’altro capita a voi, dopo quasi 6 anni d’affetto e amicizia con la vostra Maggie.
Mi sento distrutta e dimezzata, e lo stesso capita a mio marito. Non credevo che dentro di noi ci fossero riserve illimitate di lacrime da piangere. Eppure ci sono.
Se anche qualcuno sorriderà per questa nostra e vostra debolezza, in compenso ci saranno di certo molte più persone che la capiranno, o avendola provata o avendo comunque un cane o un gatto con cui condividere la propria vita.
Ora Boris sarà Lassù con la vostra Maggie e da Là continueranno a starci accanto. Sarebbe triste non crederci. Ma dobbiamo crederci.
Io, che ho perso tanti cani e gatti nella mia vita, e ogni volta con tanta sofferenza, credo di non poter restare da sola. Certo, ho Paco, ma Paco non mi dà le cose che mi dava Boris, così come Boris non mi dava le cose che mi dà Paco.
Sembrerà strano, a qualcuno forse blasfemo, che il giorno dopo la sua scomparsa io pensi già a un altro cane. Mio marito, ad esempio, pur prevedendo in futuro di cercarne un altro, non vuole pensarci subito. Gli sembra di mancare nei confronti di Boris.
Io no. Per quanto mi riguarda so che Boris sarà unico, è un pezzo grande della mia vita, di me stessa che se n’è andato. Non ho mai voluto così bene a un cane. E tutto questo bene so di poterlo dare, di nuovo, a un altro cane. Che non sarà Boris, non sarà "come" Boris. Ma mi aiuterà a ricordarlo con meno sofferenza e a non chiudere in un forziere e lasciare sprecato tutto l’amore che ora mi è rimasto da dare.

Vi abbraccio

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.