I nostri migliori amici

Paco, Labrador con megaesofago

Gentilissima Signora Diana Lanciotti:
le scrivo dalla provincia di Ferrara per chiederle qualche consiglio riguardo alla patologia del megaesofago, in quanto il mio Labrador di 9 anni “Paco” è affetto da questa patologia, riscontrata alcuni giorni fa dal veterinario di fiducia, siamo in una fase terminale perchè Paco nonostante flebo e nutrizione omogeneizzata non trattiene il cibo e nemmeno l’acqua che cerca avidamente.
In una sua risposta sul sito lei nomina un veterinario di Verona a cui poter rivolgersi, potrebbe darmi qualche informazione in merito?
Grazie di tutto
Auguri di Buone feste

Giacomo

Gentilissimo signor Giacomo, mi dispiace tanto per il suo Paco e spero di poterle essere d’aiuto. Parlavo proprio nei giorni scorsi con il dottor Dalzovo di tutto questa proliferare di megaesofago e lui mi confermava di essere in contatto con molte persone i cui cani sono affetti da questo problema. Lui ne ha curati e ne sta curando molti con successo.
E io ogni giorno ho sott’occhio l’efficacia delle sue cure: il mio Joy, che a un mese doveva essere soppresso secondo la veterinaria che lo seguiva, ha tre anni ed è un cane sano, robusto, normale. Ma per arrivare a questa normalità abbiamo dovuto fare cure per diversi mesi. Lui ora sta bene, è allegro, anzi felice, e credo che anche il suo Paco potrà guarire o perlomeno convivere serenamente con il suo disturbo.
A parte le scrivo il numero di telefono del dottor Dalzovo (il nostro veterinario da 18 anni), a cui mando la sua mail per conoscenza. Se lo curerà con costanza e fiducia credo che anche il suo Paco, come tanti altri cani che erano dati per spacciati, possa ristabilirsi.
Mi tenga informata.
Tantissimi auguri

Diana

P.S. Qui troverà diverse risposte alle lettere di altri proprietari di cani con megaesofago:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.