I nostri migliori amici

Non li amo, li adoro!

Dolcissima sig.ra Lanciotti,
il mio nome è Stefania ho 38 anni ed oggi non so come sono capitata nel sito degli Amici di Paco”… è stato per me un bellissimo incontro!
Io non amo gli animali, io li ADORO! A volte mi chiedo il perchè di questo sentimento per loro (le assicuro che li amo in maniera esagerata, me lo dicono tutti comprese le mie figlie) ma una risposta non c’è, almeno non una terrena!
Lo scorso anno 19-04-05 ho perso il più grande amore della mia vita anzi un pezzo della mia stessa vita: Lacky.
Lei é la mia adorata “bambina”, un’incrocio di labrador dolcissima e grandissima. L’amavo e l’amo ancora in maniera totale e mi manca ancora tantissimo (credo sarà così per sempre).
Ho vergogna a parlare in questo modo con Lei, forse le sembrerò pazza ma non m’importa, io con la mia Lacky ci parlo ancora e sempre lo farò perchè credo fortemente che è sempre con me anche se adesso non più in maniera fisica.
Lei era la mia ombra, in casa era la padrona (con conseguenti danni) ma non me ne importava niente, era la mia bambina e si sa ai figli quasi tutto è concesso.
Lei dormiva con me nel lettone (pesava ca. 40 kg), ci adoravamo! L’ho trovata in un cassonetto ed aveva ca. 5 giorni di vita, immagini aveva ancora il cordone ombellicare attaccato! Il veterinario conoscendomi mi preparava al peggio ma io non mollai, le davo da mangiare ogni tre ore compresa la notte con una siringa e poi piano piano con un piccolo biberon fino a passare a quello più grande…….capisce perchè è la mia bambina?
Non so perché le sto scrivendo tutto questo forse perchè avendo letto di Boris (ho pianto! il dolore è terribile, lo so benissimo, lo conosco) mi è venuto spontaneo salutarla e….non so neanch’io cosa. Mi perdoni, non sono brava a scrivere ma il dolore che ho nel cuore credo sia uguale al suo.
Le sono vicina.
Con ammirazione

Stefania R.

P.S. Scusi se mi permetto ma ora Paco come sta?

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Cara Stefania,
non credo che Lei debba meravigliarsi di aver avuto voglia di scrivermi, né che debba scusarsi perché "non è brava a scrivere". Io trovo che Lei sia stata bravissima a esprimere i suoi sentimenti per la Sua meravigliosa Lacky, la sua bambina. Se Lei ha avuto voglia di scrivermi dopo aver letto il mio ricordo di Boris, il mio angelo custode, è semplicemennte perché noi che amiamo gli animali ci troviamo subito in sintonia, ci sembra di conoscerci da sempre, ci comprendiamo fino in fondo. Anch’io, sa, dopo quasi un anno (manca poco più di un mese), piango ancora per Boris e ogni giorno vado nel luogo dove riposa a parlargli e mentre sono lì, indipendentemente dallo stato d’animo con cui ci arrivo, mi sento invadere da una grande serenità. Certo, lui non è più là, sotto quel metro di terra, ma è dappertutto, e soprattutto ovunque io sia. Lui era e continua a essere il mio angelo custode. Io gli parlo, e lui mi ascolta e quando può mi aiuta. Discorsi blasfemi? Qualcuno obietterà che per chiedere aiuto c’è Dio e ci sono i Santi. D’accordo, va bene, però che male c’è se per pregare Dio scelgo un intermediario a quattro zampe, che è stato la quintessenza della bontà, della purezza, della dedizione? Se Dio ci ha messo al fianco i nostri cani (o i nostri gatti), credo che abbia voluto fornirci un aggancio più diretto con lui. Perché amando i nostri cani (e i nostri gatti) e vivendo con loro non possiamo che essere ispirati a sentimenti e valori nobili e positivi.
Le confesserò una cosa: dal giorno in cui il mio grande tesoro se n’è andato, porto al collo la sua medaglietta. E per me è il gioiello più prezioso e caro, il più potente dei talismani…
Mamma mia, chissà quanta gente inorridirà, nel leggere queste mie parole. Ma è quanto penso e sento sul serio. Se qualcuno si scandalizza, gli consiglio di andare a fare qualcosa d’altro.
Qualcuno deriderà questi nostri sentimenti? Peggio per lui. Del resto proprio recentemente c’è stato chi mi ha fatto osservare che io che ho "la fortuna di non avere figli" (parole sue, non mie) potrei essere libera di fare quello che voglio, e invece, per colpa dei miei cani e dei miei gatti, mi vado a cercare i guai e le preoccupazioni. In effetti, a ben pensarci, questo non è un periodo dei più sereni, per quanto riguarda gli animali di casa: dopo la scomparsa di Boris ci si è messso Paco a star male, prima con il fegato e ora con il cuore. Poi un paio di settimane fa è morta la mia micia, dopo sedici anni che era con noi. E alcuni mesi fa in famiglia è arrivato un cucciolo problematico, per il quale la veterinaria che l’aveva in cura aveva parlato di soppressione. Ma io l’ho voluto lo stesso e con tutta me stessa, e anche grazie al grande supporto del nostro veterinario (una persona che pensa a salvare gli animali, non a eliminarli se hanno qualche difetto…) ora il mio piccolo è diventato un ragazzone Non ne ho finora parlato (pochi sanno che c’è) per scaramanzia, ma mi creda che dopo i primi quattro mesi di angoscia vederlo crescere felice è pura gioia. Certo, vedendola con lo sguardo miope ed egoista di quella persona che mi ha criticata per le mie scelte, è vero che mi sono andata a cercare i guai circondandomi di "figli a quattrozampe", ma allora così pensando non ci si dovrebbe legare mai a nessuno (persona e animale), per non sacrificarsi, per non soffrire…
E invece io penso che, anche se fa star male da impazzire, soffrire per un essere che si ama (ripeto: persona o animale) faccia parte della vita, della nostra umanità, e arricchisca il nostro bagaglio spirituale. Certo, sarebbe bello e comodo poter sempre essere allegri e spensierati, ma allora saremmo anche molto più aridi e superficiali.
La ringrazio, Stefania, per avermi scelta per esprimere questa sua profonda umanità che le fa onore, e spero che per Lei il ricordo di Lacky, come per me quello di Boris, sia fonte di serenità e forza. E non abbia nessuna paura a dichiarare il suo amore per Lacky. Per me il mio Boris è stato uno dei doni più belli che ho avuto dalla vita. Non mi vergogno a dirlo, io che di doni ne ho avuti tanti.
La abbraccio con simpatia e, mi permetta, affetto

Diana

P.S. Paco ha alti e bassi. In questo periodo a farlo e a farci star male è il cuore. Col dottor Dalzovo, il nostro veterinario, stiamo mettendo a punto il dosaggio giusto della cura che dovrà fare vita natural durante. Sperando che sia ancora lunga e felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.