I nostri migliori amici

Newton con megaesofago

Al mio cane, un trovatello a cui ho dato il nome Newton, circa venti giorni addietro è stato diagnosticato un megaesofago di cui ancora non si conosce la causa.Tutto è iniziato un paio di mesi fa e leggendo la tua corrispondenza ho appreso che per risolvere un problema analogo ti sei rivolta al Dr. Dalzovo di Verona. Io risiedo nella provincia di Latina e Verona è un po’ lontana ma ugualmente vorrei chiedere alcuni consigli o vedere come poter fare per il mio Newton.
Potresti inviarmi i contatti del Dr. Dalzovo?
Grazie

Mario

Gentile Mario, ti invio con una mail il numero del dottor Dalzovo, che comunque è sull’elenco telefonico.
Al mio Joy il megaesofago venne diagnosticato a un mese e mezzo e, nonostante la veterinaria dell’allevatrice ne suggerisse la soppressione, abbiamo deciso d curarlo.
Joy ora ha 5 anni e mezzo e oltre a fare due pasti (che in ogni caso gli farei fare lo stesso, vista la mole) e mangiare in una ciotola sistemata su un apposito trespolo (che userei in ogni caso per non costringerlo a chinarsi) fa una vita normalissima.
Ti auguro di trovare una soluzine anche per il tuo Newton.
Fagli una cccola da parte mia

Diana

 

P.S. Qui troverai diverse risposte alle lettere di altri proprietari di cani con megaesofago:

P.P.S. Mi farebbe piacere ricevere ancora notizie di Newton, in futuro. Quasi mai nessuno lo fa, dopo avermi chiesto informazioni. È un peccato, perché le esperienze di tutti potrebbero essere utili ad altri che si ritrovano a dover affrontare questa patologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.