I nostri migliori amici

Maya, pastorina di 40 giorni con megaesofago

Buonasera,
sono Barbara della provincia di Salerno, ho appena letto la lettera di Pluto, operato di megaesofago.
E’ trascorso un anno dalla sua pubblicazione ed io mi trovo esattemente nella stessa situazione, solo che i pareri dei veterinari finora sono sempre uguali… sopprimere Maya, un batuffolo che somiglia ad un pastore tedesco di 40 gg.
Se ha informazioni ulteriori sull’operazione, la prego di contattarmi ed aiutarmi a trovare un chirurgo che accetti di operarla.
La ringrazio cordialmente.

Barbara

Gentilissima Barbara, capisco la sua angoscia, però forse la situazione non è così grave come lei teme (o le fanno temere). Anche il mio Joy, secondo la veterinaria che l’aveva in cura, doveva essere soppresso. E invece è cresciuto sano e robusto, e soprattutto felice. Certo, la soppressione sarebbe stata più comoda e facile, ma solo per chi non prova i nostri sentimenti per gli animali.
Per farsi un’idea più precisa del problema, la invito a leggere anche le altre lettere sull’argomento megaesofago che trova in questa rubrica.
Come vedrà, sia il mio Joy che tanti altri cani hanno vissuto benissimo senza l’operazione. È possibile effettuare una cura, come quella prescritta dal nostro veterinario, che ha curato molti cani affetti da questa patologia. In una mail a parte le indico il suo numero di telefono.
E poi, soprattutto nei primi mesi e fino al cambio dei denti, dovrà avere delle particolari accortezze nella somministrazione del cibo, come ho scritto nelle lettere precedenti.
Non è così difficile. È solo un po’ più impegnativo, ma le assicuro che la gioia che avrà nel veder crescere il suo batuffolo la ricambierà di ogni sacrificio.
Mi tenga informata, per favore.
Intanto, le faccio tantissimi auguri. Una coccola a Maya

Diana

P.S. Qui troverà diverse risposte alle lettere di altri proprietari di cani con megaesofago:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.