Il David di Donatello a “Il traditore”

Il David di Donatello a “Il traditore” di Marco Bellocchio. Storia dell’ascesa al potere di un avvocaticchio pugliese e della sua fine ingloriosa. Scena finale: Giuseppi, il protagonista, va in esilio su un barchino carico di banane e datteri, mentre la folla dal molo gli butta uova marce.
Si prevede grande successo di botteghino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *