I nostri migliori amici

Come ritirare un cucciolo durante il lockdown

Buongiorno, vivo in  Liguria e un mese fa ho acquistato un cane di razza che dovrei andare a prendere in Toscana il 20 novembre presso un allevamento. La mia domanda è: se dovesse esserci un nuovo lockdown con chiusura delle regioni, come posso fare a prendere il cucciolo?  Basta un’autocertificazione oppure sono soggetto a multe o altro.
Grazie perché non so come comportarmi

Cristian

Gentilissimo Cristian,
purtroppo si sta delineando una nuova chiusura, anche se il governo si muove come sempre a piccoli e stentati passi.
Credo che dovremo aspettare di leggere il contenuto dell’ennesimo DPCM e cercare di capirci qualcosa nella fumosità delle disposizioni.
Ha provato a sentire l’allevatore? Magari durante il precedente lockdown ha già dovuto affrontare lo stesso problema.
Mi faccia sapere.
Con tutti i miei auguri, le auguro  una buona giornata

Diana Lanciotti

29 commenti

  • Valentina

    Salve, vivo in Alto Adige… a fine mese dovrei ritirare un cucciolo in Liguria da privati. È possibile o sono a rischio sanzioni?
    Grazie

    • Diana Lanciotti

      Gentile Valentina, purtroppo le disposizioni emanate dal governo sono sempre molto fumose. So che alcuni allevatori rilasciano una certificazione che attesta che, trascorso il normale periodo di permanenza con la madre, per ragioni di benessere anmale i cuccioli devono entrare nelle nuove famiglie per potersi inserire nel nuovo contesto e ricevere la necessaria educazione. Si sa che i cuccioli vanno affidati dai 60 giorni in poi. È quella la fase sensibile in cui va fatto l’inserimento in famiglia. Nessuno può contestarlo. Senta gli attuali proprietari e si faccia dire come intendono regolarsi.
      Mi faccia sapere, perché l’argomento è di grande interesse per chi è in attesa di adottare un cane fuori regione.

      In bocca al lupo

      Diana Lanciotti

      • Giulio

        Buonasera,
        ha saputo qualcosa di più preciso su questo argomento?
        È di grande interesse e riguarda moltissime persone con le stesse esigenze e dubbi.
        Grazie.

        • Diana Lanciotti

          Gentilissimo Giulio, come ho risposto a Valentina, per ragioni di benessere animale i cuccioli vanno inseriti nella nuova famiglia nei tempi e nei modi corretti.
          Ovviamente a chi legifera con tanta confusione in testa neanche passa per la mente di dare risposte in questo senso. Quindi dobbiamo darcele da soli.
          Come dicevo, molti allevatori rilasciano una certificazione. Così pure i rifugi, che vivendo perennemente in emergenza da sovraffollamento non possono rinviare l’adozione di cani o gatti da parte delle nuove famiglie. A loro volta rilasciano apposite certificazioni.
          Nessuno può impedire di adottare un cane o un gatto. E infatti i “signori” politici si sono ben guardati dal parlarne in quei rompicapo che sono i DPCM dove, invece di semplificare la vita dei cittadini, sembrano divertirsi con gusto sadico a complicarla. Senza ricordarsi che siamo noi i loro datori di lavoro e che senza d noi a mantenerli sarebbero tutti in cerca di lavoro.
          Spero di esserle stata utile. Mi faccia comunque sapere.
          Cordialmente

          Diana Lanciotti

  • Davide

    Buonasera, vivo in Emilia Romagna, fra 1 settimana(con mia moglie) dovrei andare a prendere 1 cucciolo di gatto a Milano. rischio qualcosa? Grazie

    • Diana Lanciotti

      Gentile Davide, in questa confusione generale non è facile dare risposte precise, anche perché oltre ai colori si sono inventati anche le sfumature più o meno intense. Come ho già risposto, per ragioni di benessere degli animali i cuccioli vanno affdati alle famiglie a età ben precise e nessuno può impedire che si seguano le regole dell’etologia. Chieda a chi le cederà il gattino di prepararle un certificato che attesti la necessità di affidare il gattino nei tempi giusti per la sua salute psicofisica.
      Mi tenga informata e… in bocca al lupo

      Diana Lanciotti

  • Gio

    Buonasera,vorrei aggiungere a questa interessante discussione un ulteriore quesito. Io a fine marzo dovrei andare a ritirare una cucciola da un privato che li regala nella stessa regione ma in province diverse,ma attualmente siamo in arancione e da quello che visto ci rimarremo per un po’. Per caso sa di qualche caso simile al mio? La ringrazio in anticipo per la risposta.

    • Diana Lanciotti

      A rigor di logica dovrebbe valere lo stesso principio per cui i cuccioli vanno inseriti nelle nuove famiglie tra i 60 e i 70 giorni per consentire la creazione di un corretto legame proprietario-cane. Qualcuno arriva a 90 giorni, ma più in là è sconsigliabile. Io ritengo che 70 giorni siano il momento ideale. Non prima.
      Prima o dopo quel lasso di tempo possono subentrare problemi: se prima di mancato imprinting, se dopo di difficoltà di adattamento alla nuova situazione.
      Si tratta di motivi di benessere animale a cui nessuno può derogare.
      Mi faccia sapere.
      In bocca al lupo

      Diana Lanciotti

      • gio

        la ringrazio per la risposta, speriamo che la situazione migliori al più presto sia per noi che per i nostri amici animali. le faccio sapere come va a finire.

        Cordiali saluti

        Gio

  • Sonja

    Ho una cucciolata di 3 settimane e i nuovi proprietari vorrebbero venire a scegliere il cucciolo. Sono nella stessa regione e stessa provincia. Possono venire con un’auto certificazione?
    Grazie.

    • Diana Lanciotti

      Gentile Sonja, a parte le restrizioni, è buona norma che i cuccioli non entrino in contatto con estranei prima dei 30 giorni. Per quanto riguarda gli spostamenti, a mio avviso valgono le motivazioni relative al benessere animale. Poi, purtroppo, dipende dal buon senso di chi dovesse eventualmente operare dei controlli. Una certificazione da parte sua sarebbe comunque auspicabile.
      Buona serata

      Diana

  • Valentina

    Buongiorno, io e la mia famiglia dovevamo andare a prendere una cucciola che abbiamo acquistato e farà 60 giorni settimana prossima, ma con la chiusura in tutta italia volevamo sapere se si può fare un permesso per uscire dalla nostra regione per andarla a prendere.

    • Diana Lanciotti

      Gentile Valentina, come ho già avuto modo di dire, per ragioni di benessere animale i cuccioli vanno inseriti nelle nuove famiglie nei tempi adatti per favorirne la socializzazione e l’educazione. Gli allevatori dovrebbero sapere quale documentazione produrre per evitare di incorrere in sanzioni.

      Mi faccia sapere. In bocca al lupo

      Diana

  • Sere

    Gentile Signora Lanciotti,
    Mi scusi se la disturbo. Vivo vicino il confine Italiano, in seguito ai recentissimi cambi di colore della Lombardia, desidero sapere se con i documenti necessari è possibile varcare il confine per ritirare il cucciolo in allevamento in Lombardia. Il cucciolo ha più di 60 giorni di vita e meno di 90.
    Come letto dai suoi precedenti post, sono sufficienti i seguenti documenti?
    – autodichiarazione
    – invito dell’allevamento
    – dichiarazione del veterinario che attesta il benessere del cucciolo nella nuova sistemazione.
    Sulla dichiarazione posso scrivere motivo di salute?
    La ringrazio ed attendo gradito riscontro. Cordialmente,

    • Diana Lanciotti

      Gentile signore, non ho ulteriri informazioni rispetto a quelle che ho già riportato. Ho provato a interpellare l’ENCI, ma non ho ancora avuto risposta.
      Ma da diversi allevatori ho avuto conferma sul fatto che tutti rilasciano una documentazione specifica. Immagino che anche l’allevatore del suo futuro cucciolo sia in grado di produrla.
      Mi faccia sapere.
      In bocca al lupo

      Diana Lanciotti

  • Alice

    Buonasera, io vivo a Padova e fra 1 settimana dovrei andare a ritirare un cucciolo di coniglio nano in un allevamento privato a Verona è possibile con l’autocertificazione o c’è il rischio di multa? O nel caso cosa servirebbe?
    Grazie

    • Diana Lanciotti

      Gentile signora, immagino che anche per i conigli valgano le stesse considerazioni relative al benesere animale, l’inserimento nella nuova famiglia entro una finestra temporale. Se sì, credo che nessuno dovrebbe porle problemi. Però non mi sento di darle una sicurezza totale. Dipende sempre da chi indossa la divisa…
      Ha provato a chiedere all’allevatore?
      Mi faccia sapere.
      Con tanti auguri

      Diana Lanciotti

  • Maria

    Salve la prossima settimana prendiamo una cucciola con tutta la documentazione ,la mia domanda e:possiamo andare a prenderla io mio marito mio figlio?

    • Diana Lanciotti

      Gentile signora, oltre a quanto già scritto nelle altre risposte non sono in grado di dirle. Nelle precedenti ordinanze si diceva che i minori possono viaggiare al seguito dei genitori e credo non sia cambiato nulla rispetto ad allora.
      Mi faccia in ogni caso sapere.
      Con i più sentiti auguri

      Diana

  • Lucio

    Salve vorrei andare a prendere un cucciolo di cane di 2 mesi.
    Sarebbe possibile andare con tutta la famiglia? Siamo in 4 con due figli maggiorenni.

    • Diana Lanciotti

      Gentilissimo Lucio, purtroppo nella loro assurdità queste “regole” senza capo né coda non sembrano pemettere spostamenti a più di 2 persone (più eventuali figli minorenni).
      Mi esimo da commenti, ma temo sia rischioso. Non per la salute (che tanto interessa relativamente a chi legifera) ma per le sanzioni a cui si può andare incontro.

      Cordialmente

      Diana

  • Luigi

    Salve io domani dovrei andare a ritirare un cucciolo di 3 mesi fuori regione (il cucciolo è in Campania io sono pugliese) andrò da solo e porterò con me dei documenti del cane. Rischio sanzioni o c’è un ordinanza che mi permette di andarlo a prendere, premetto che il cucciolo ha più di 90gg.
    Grazie

    • Diana Lanciotti

      Gentilissimo Luigi, purtroppo le ordinanze sono sempre molto fumose e si prestano a varie interpretazioni. Come ho già risposto in precedenza gli allevatori, ma anche i privati e gli stessi rifugi quando danno in adozione i cani o i gatti, rilasciano una documentazione specifica che spiega che per ragioni di benessere animale i cuccioli vanno inseriti nelle nuove famiglie nei tempi giusti per favorirne la socializzazione e l’educazione. Immagino che anche l’allevatore del suo futuro cucciolo sia in grado di produrla. Ha provato a sentirlo?
      Mi faccia sapere. In bocca al lupo

      Diana Lanciotti

  • Alessandro Lanini

    Salve buongiorno sig.DIANA volevo chiederle se posso andare in Piemonte abitando in Toscana a ritirare due cani adulti di 5 anni ,da un privato ,vorrei andare SABATO prossimo che dovrebbe essere zona arancione .POTRÒ andarci??
    Grazie Alessandro.

    • Diana Lanciotti

      Gentile Alessandro, mancando disposizioni chiare, bisogna affidarsi al buon senso. Valgono come già detto le ragioni di benessere animale. Immagino che se l’attuale proprietario cede due cani di una certa età avrà delle valide e importanti motivazioni. Se è così, potrà rilasciare un’attestazione in cui dichiara di avere la necessità di cedere i due cani per sopravvenute impossibilità a mantenerli. Se poi potrà aggiungere il parere di un veterinario sarà ancora più semplice.
      Naturalmente se questo è il caso. Se le motivazioni sono diverse, bisognerà valutarle.
      Mi facca sapere.
      In bocca al lupo

      Diana Lanciotti

  • Giovanni

    Buongiorno, Sono della regione Lombardia il 25 aprile dovrei ritirare un cucciolo da un privato che si trova in Veneto, purtroppo non mi è possibile andare altri giorni per impegni inderogabili, vorrei sapere quale documentazione produrre per lo spostamento dalla regione Veneto alla Lombardia oltre alle ragioni da inserire nel modulo autocertificazione. Inoltre ho già avvisato il mio veterinario per il cambio di regione e mi ha fissato l’appuntamento per il 26 aprile. La ringrazio anticipatamente per la risposta

    • Diana Lanciotti

      Gentile Giovanni, per evitare problemi le consiglierei di aspettare almeno il 26, giorno in cui ci saranno le nuove riaperture.
      Sarà tutto più semplice. Anche perché trovo difficile sostenere i più che legittimi motivi di benessere animale quando si tratta di rinviare l’adozione di un solo giorno. Ovviamene questo è un mio parere personale, e sta a lei decidere se affrontare il rischio di sanzioni.
      Cordialmente

      Diana Lanciotti

  • Domenico

    Buonasera, a fine Maggio dovrei prendere un cucciolo di 3 mesi in Lombardia,viaggiamo in due e siamo pugliesi.
    Ci sono nuove regole legate ai colori delle regioni (attualmente la Puglia è in zona rossa)
    Secondo le nuove disposizioni bisogna dimostrare certificato vaccinazione (se eseguito) o tampone eseguito nelle ultime 48/h c’è bisogno anche dell’autocertificazione?
    Quali sanzioni potrei incontrare?
    Cordiali saluti

    • Diana Lanciotti

      Gentile signor Domenico, se le altre disposizioni sono ottemperate credo che aggiungere un’autocertificazione non sia un problema.
      Per il resto valgono le ragioni di benessere animale che prevedono l’inserimento del cucciolo entro un ben preciso arco temporale per non incorrere in problemi di socializzazione.
      Mi tenga informata.
      In bocca al lupo

      Diana Lanciotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.