I nostri migliori amici

Ambra, cucciola di Rottweiler col megaesofago

Buon giorno sig ra Diana…
le scrivo perchè sono veramente sull’orlo del baratro…
ho adottato ad agosto una cucciola di rotty abbandonata in canile insieme a 3 sorelline…
Quando Ambra è arrivata a casa ho notato che c’era qualche cosa che non andava. Camminava ciondolando,a volte sbatteva contro le cose…in più aveva diarrea e a volte con sangue…portata dal vet mi ha detto che era solo carente di nutrizione per via del canile di darle pappa buona e che si sarebbe ripresa…dopo un’altra settimana l’ho portata da un altro vet perchè non ci vedevo chiaro anche lui mi dice le stesse cose e mi da del mesoflex e le fa il vaccino dicendomi che era sana.
fatto il vaccino dopo 1 giorno ambra non si regge sulle zampe
la porto da un altro vet il quale imputa lo sbandamento,la semi cecità ad una neuropatia provocata probabilmente dal cimurro dal quale si è salvata ma accusa questi sintomi…
la riporto dal secondo vet il quale dice che non c’è niente da fare e conferma la diagnosi fatta dal primo…e le somministra il richiamo del vaccino…
dopo 2 giorni ambra ha crisi respiratorie…anche li il secondo vet dice che sono tutte neuropatie lasciate dal cimurro…
nel frattempo io telefono alle volontarie del canile e le informo della situazione…mi dicono che anche una sua sorellina ha manifestato crisi respiratorie e il vet che l’ha visitata anche lui dice tutti strascichi del cimurro…i suoi padroni dopo alcune crisi respiratorie decidono di falla sopprimere…
le volontarie mi dicono di portarla dalla neurologa di loro fiducia vicino a pisa…la ricoverano per 4 gg e quando vado a riprenderla mi dicono che ha fatto analisi sangue,lastra al torace e vista dalla neurologa la quale ha diagnosticato…”probabile polineuropatia del rotweiller “…nessun tipo di esame…solo visita…
nel frattempo ambra è stata chiusa in una gabbia e fatta uscire solo per sporcare e le sue zampe la reggono ancora meno…
mi telefonano le volontarie del canile e mi dicono che così ambra non può stare…che deve stare tranquilla chiusa in una gabbia e non giocare con gli altri pelosi che ho altrimenti potrebbe soffocare…alternativa…fare eutanasia tanto morirà…ma dico…ci rendiamo conto che ambra è una cucciola ? come faccio a non farla giocare…ha 6 mesi !!!
a novembre le faccio fare la laringoscopia dalla quale risulta paralisi della laringe..
la porto in una clinica a milano per farla operare ma non vogliono operarla perchè mi dicono che con la polineuropatia che ha…peggiorerà e sarò costretta a sopprimerla…..ma anche se fosse ?…perchè non posso …per il tempo che le rimane…farla RESPIRARE come tutti gli altri pelosi ?…ma è giusto questo ???
una settimana fa ho portato ambra dal 3 vett perchè x me non stava bene…hanno fatto analisi del sangue dalla quale risultano i globuli bianchi molto alti…le hanno dato da prendere antibiotico x 10 giorni 1 pastiglia mattina e sera (clindacyn 150 mg ) poi una pastiglia di benexol e 1 puntura di tricortin 1000…le ha fatto anche una lastra e le ha diagnosticato MEGAESOFAGO…cosa che prima non risultava..
e mi ha detto che era normale che le venisse fuori per la sua patologia e che non c’è niente da fare..
ambra è una viziatona…non le piace niente…e mangia poco…non vuole crocchine,non vuole carne tritata…insomma non le piace niente…niente…virgola…non le piace quello che DOVREBBE mangiare…se però le do la pasta condita con sugo di pomodoro e salsiccia…ooooooo…come se lo mangia !…è ghiotta di pane e le piace il tonno..quindi…basta che mangi ,nella sua ciotola le metto 2 panini ammollati con acqua o latte e 1 scatoletta di forza 10 al tonno…non sempre però la finisce…le do da mangiare 3 volte al giorno ma la mattina è più facile che non mangi…le sue ciotole come di tutti i miei cani sono rialzate…per ora non ha mai vomitato…
ieri non c’è stato verso di farla mangiare la sua pappa…voleva le crocchette…gliene ho dato 150 g. ma ne voleva ancora…gliele ho date…le ha mangiate…ma dopo 5 minuti le ha vomitate…non tutte solo le ultime..ed erano piene di muco bianco appiccicoso…
ambra ha 10 mesi è piccolina di statura (alta come una border ) e molto magra…pesa 26 kg
ambra ha da poco un carrellino al quale piano piano si sta abituando…ma i piedi sono liberi perché non voglio che si paralizzi del tutto…
ho girato su internet e ho visto la sua pagina…e leggendo le storie dei pelosi e del suo peloso …mi sono decisa a scriverle sperando in un piccolo miracolo…
la prego se può di darmi l’indirizzo di quel vett che conosce questa patologia perchè i miei vett…alzano le mani….
la prego…ci aiuti !
Ambra e la sua mamma disperata che non vuole arrendersi
Grazie e spero a presto !

Silvia

PS : le ho descritto tutta la situazione della mia bimba pelosa così se vuole può farla leggere al suo vet…
Grazie ancora

Cara Silvia, spero tanto di poterla aiutare. Domani verrà qui da noi il nostro veterinario e senz’altro gli parlerò della sua Ambra. Gli ho girato la sua mail, così saprà già di che cosa si tratta.
Non si disperi. Mi pare che Ambra abbia una gran voglia di vivere… e lei mi sembra fermamente intenzionata ad aiutarla.
L’amore in questi casi fa davvero miracoli. Se poi è unito a una cura indovinata…
Qualcuno dice che non dovrei intromettermi in questioni riguardanti la salute. In effetti non mi sognerei mai di dare consigli al posto di un veterinario. Ma se qualcuno si rivolge a me dopo averle tentate tutte, posso ignorare la sua richiesta?
Io stessa ci sono passata, con Joy (l’ho raccontato proprio nel mio libro “La gatta che venne dal bosco”), e so di altre persone che hanno avuto la stessa esperienza. Ma, dopo tanti NO, ora vivono felici accanto ai loro cani, che secondo qualcuno avrebbero dovuto essere soppressi da tempo.
Di Joy tutti mi dicevano che era spacciato. Ma poi chi mi conosceva, vedendo la mia determinazione, ha incominciato ad avere dei dubbi. E il dottor Dalzovo, che mi conosce dal 1992, ha avuto la certezza che, insieme, ce l’avremmo fatta. E così è stato.
Spero che sarà anche il caso di Ambra.
Ci sentiamo presto.

Un caro saluto

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.