I nostri migliori amici

Marcus, sei anni dopo

Cara Diana,
domani sarà un brutto anniversario per me.
Per esorcizzare la giornata ho voluto scrivere due righe di ricordo.
Sperando di farti cosa gradita e sapendo quanto tu sia sensibile a queste cose te la mando.
Un caro abbraccio
Patrizia

Per Marcus

Era un venerdì, come sarà domani, era il 26 novembre, come sarà domani, è stato uno dei giorni più tragici della mia vita, un giorno che mi ha portato via un pezzo importante della mia vita e del mio cuore: il 26 novembre di sei anni fa il mio adorato Marcus mi ha lasciato.
Mi viene ancora da piangere se penso a quei giorni di angoscia e ho il cuore che si stringe nel petto fino a farmi male.
Anche dopo sei anni il dolore è inesauribile, è sempre lì pronto a ripresentarsi quando meno te lo aspetti, quando stai pensando ad altro ed ecco, come per incanto, i pensieri seguendo un percorso del tutto casuale ti riportano lì …
Devo ammettere però che il tempo è, per fortuna, una buona medicina, e del passato ci fa ricordare principalmente i momenti più belli e piacevoli : quante volte con mio marito ci mettiamo a ridere ricordando i momenti più buffi, spassosi e teneri del nostro Marcus!!!
Ci ha dato e lasciato molto il nostro Marcus!
Domani, quando arriverà, voglio pensarlo con gioia, voglio pensare che lì dov’è adesso sia un posto meraviglioso e che se la stia spassando correndo per prati, magari ricoperti di una soffice neve (lui la adorava!!).
Grazie Marcus, grazie per il tuo infinito amore, che anche dopo la tua morte mi è rimasto nel cuore e che mi aiuta nei momenti difficili della mia vita, grazie mio peloso e sbavoso Angelo Custode.
Con immenso amore, la tua per sempre

Patrizia

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Cara Patrizia, è vero: ti capisco.
Il 7 novembre è stato il quinto anniversario del mio Boris, e il senso di mancanza è sempre lo stesso.
Del resto ce lo siamo dette più volte: impossibile dimenticarli, impossibile sostituirli.
E’ vero, ora c’è Joy, che con la sua esuberanza sfrenata riempie gli spazi e i tempi con la sua presenza dolcemente invadente e la sua possessività eccessiva. Ma pare che sia così, per ogni cane che arriva dopo un "grande" cane. E’ successo con Joy, dopo Boris, e sta succedendo a mia mamma, con la piccola Mimì, arrivata dopo la piccola grande Minni. Non ho mai visto un cane così visceralmente attaccato a un essere umano. E dicevo già lo stesso di Minni.
Mimì sta facendo di tutto per rendersi importante e insostituibile, a sua volta riempiendo spazi e tempi con una presenza che qualcuno potrebbe anche giudicare "asfissiante". E’ l’ombra di mia mamma. Vive per lei.
Domani, forse lo sai, le previsioni meteo danno neve. Mi dici che Marcus adorava la neve. Forse sarà un segno?
Forse domani potrai affacciarti alla finestra e rivederlo là, a mangiare la neve e a correre come un cavallo sollevando zolle bianche e farinose… E chissà che, insieme alla neve, e al ricordo dolce di Marcus, tu non trovi un regalo mandato proprio da lui… Sai come la penso, no?
Io credo che prima o poi capiterà, è inutile negarlo: avete la predisposizione d’animo.
Marcus sarà sempre con te, in te, o là fuori a correre sulla neve, davanti alla finestra dei tuoi ricordi.
E sarà ancora al tuo fianco quando ti capiterà di nuovo di allungare una mano e posarla su un testone peloso per augurargli la buonanotte o dargli il buongiorno.
Ti auguro che stanotte Marcus entri nei tuoi sogni e ti dimostri che ti è sempre vicino e ti aiuti, domani, ad affrontare la giornata col sorriso sulle labbra e, in testa, la musica dei ricordi.
Buon anniversario, Patrizia. Buon anniversario, Marcus.
Siate felici, lontani e vicini come ora siete e sempre sarete.

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.