I nostri migliori amici

Labrador con megaesofago

Gentile signora Lanciotti,
ho letto nel suo sito le raccomandazioni per il problema megaesofago.
Io le scrivo dalla svizzera: mio nipote (che è disperato) ha un labrador femmina di quasi 5 anni alla quale hanno diagnosticato questo megaesofago con poche o quasi nulle speranze.
Lei crede sarebbe possibile prendere contatto con il suo veterinario a breve termine?
Aspetto una sua sollecita gradita risposta con l’eventuale modalità di procedere.
Grazie 1000

Liliana

Gent.ma Liliana, a parte le scrivo il numero di telefono del nostro veterinario, il dottor Dalzovo. Si rivolga a lui dicendo che sono stata io a darle il suo nominativo. Lui con Joy ha fatto un ottimo lavoro. Il mio Joy, che a un mese secondo la sua veterinaria doveva essere soppresso, è stato curato dal dottor Dalzovo e ora è un cane robusto, vivacissimo, normale. Stessa cosa si può dire di altri cani, dati per spacciati, e curati dal dottore con ottimi risultati. L’importante, non mi stancherò mai di ripeterlo, è seguire attentamente i suoi consigli e per tutta la cura restare sempre in contatto con lui, che è disponibilissimo anche per telefono.
Purtroppo molti, davanti alla diagnosi di megaesofago, gettano la spugna o consigliano interventi devastanti, di dubbia riuscita.
Io credo e spero che per la Labrador di suo nipote ci siano possibilità di guarigione o comunque di una vita normale. Per quanto riguarda i consigli sull’alimentazione la invito a leggere le altre risposte che ho dato in casi analoghi su questa stessa rubrica.
Vedrà che tutto andrà per il meglio. È l’augurio che le faccio.
Mi tenga informata, mi raccomando.
Un caro saluto

Diana

P.S. Qui troverà diverse risposte alle lettere di altri proprietari di cani con megaesofago:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.