La miseria umana in tv

Ciao Diana. Faccio spesso zapping con il telecomando per tenermi informato, ma immediatamente cambio canale vista la totale ipocrisia propinata dai talk show.
Con la complicità di tuoi colleghi che definire tali è un eufemismo, sentir parlare gente totalmente con il culo ben protetto farsi falsi portavoce di gente realmente in grosse difficoltà mi fa attorcigliare le budella e la voglia di farli fuori vista la totale ipocrisia. Aggiungo in questo squallido scenario il Papa.
Sissignori, il Papa. Quando parla di solidarietà da scenari più disparati ti prego di osservare il contesto. Tappeti, marmi, obelisco, ogni ben di Dio che se solo fosse venduto veramente porterebbe reale ristoro a molta gente nel mondo il cui torto è solo essere nata nel posto sbagliato.
Se ci fosse un vero Dio severo prenderebbe a calci nel culo questi farisei.
Fatti non chiacchiere.
Ultima cosa cara Diana. Quello che accomuna te e la mia famiglia è l’amore per gli animali, I quali fanno solo quello che è funzionale alla loro esistenza. L’essere umano, dotato di cervello, si presume debba usarlo per essere migliore, ma troppo spesso l’utilizzo che ne fa è di uno squallore unico. Deve tornare un altro Hitler con tutte le bestialità compiute nei confronti dell’essere umano per far ricomprendere che in momenti di estrema difficoltà il popolo ha bisogno di fatti concreti e non di chiacchiere ipocrite? Di nuovo scusa per l’invadenza e grazie per l’attenzione

Mario

Caro Mario, apprezzo la tua schiettezza e la tua mancanza di ipocrisia. Purtroppo con questa farsa del “politicamente corretto” e del “non facciamo polemiche” ogni dissenso viene messo al bando. Non so se hai sentito che, dopo aver creato una task foce antifakenews, che ha il non detto scopo di tacitare le opinioni non allineate col PUD (Pensiero Unico Dominante), dopo aver sguinzagliato droni, elicotteri, poliziotti a piedi e a cavallo (per ora non i carri armati) per perseguitare corridori o amanti della tintarella solitari, dopo aver multato (è di ieri) due fidanzatini, con tanto di mascherina, per essersi abbracciati in centro a Roma, ora il ministro Boccia ha deciso di arruolare 60 mila “assistenti civici” reperendoli tra disoccupati, cassintegrati, percettori di reddito di cittadinanza per “assistere i sindaci nel rammentare a tutti le regole del distanziamento sociale”.
I nostri malgovernanti filocinesi, emuli del tanto da loro amato “modello cinese”, per… combattere la movida (che nelle loro menti bacate rappresenta un reale pericolo per la salute) intendono creare una specie di “sceriffo di quartiere” che controlli la vita dei cittadini. La delazione per la salvezza dei popoli.
Sono completamente andati via di testa. Ormai, in un delirio di onnipotenza, hanno deciso di regolamentare ogni comparto della nostra vita, e per farlo non si vergognano di cadere nel ridicolo e nell’assurdo.
In ogni caso, anche questa volta hanno fatto i conti senza l’oste: il popolo Italiano, che è stufo di essere vessato, preso in giro, tirannizzato. Ed è, credimi, sul punto di esplodere. E allora non dicano che non erano stati avvisati.
Per quanto riguarda il Papa… anch’io da tempo penso che la secolarizzazione del clero abbia snaturato l’essenza del Cristianesimo. La figura del poverello d’Assisi a questi potenti e ricconi deve sembrare patetica. A me sembra gigantesca.
Un caro saluto

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *