I nostri migliori amici

Condivisione

Ciao Diana,
vorrei condividere con te ed i lettori un capitolo recente della mia vita.
Lunedì 16 luglio la mia Pallina, gatta quasi diciottenne, è, come si usa dire, “volata sul ponte”.
Ho dovuto prendere la decisione di farle praticare l’eutanasia per mettere fine alla sua sofferenza provocata da una grave insufficienza renale.
Il dolore è ancora presente, penso agli anni che abbiamo passato insieme e le lacrime scendono, non voglio negarle, non per masochismo ma piuttosto per permettere loro  loro di lavare quel vuoto che adesso sento all’altezza dello stomaco…
Ho altre due meravigliose micine che amo, tuttavia devo riconoscere che ogni gatto ha la sua personalità e Pallina era davvero diversa da loro ed unica. A cominciare dalla sua passione (non esagero) per il panettone!
Sono rimasta con lei fino all’ultimo, prezioso minuto per  accompagnarla nel momento del distacco che, anche se piangevo e le gambe mi tremavano, è stato un momento prezioso e non  scorderò mai.
Devo ringraziare la sensibilità, la cura ed il rispetto che la mia veterinaria, d.ssa Laura Montabone, ha avuto nei nostri confronti.
Mi sembra ancora di sentire i suoi: “Mrrrrmiao!” che erano il suo saluto ed il suo modo di dirci che ci voleva bene ma  sono l’eco di quelli  che ora indirizza a qualche angioletto lassù, sul ponte dell’Arcobaleno.
 
Ciao e grazie della tua attenzione
 
Anna Maria
 

(clicca su “continua” per leggere la risposta di Diana)

Cara Anna Maria,
hai ragione quando dici che le lacrime devono scorrere: se non le regaliamo a loro, che tanto ci amano in vita, a chi dobbiamo mai donarle?
Piangerli fa bene a noi e al ricordo che abbiamo di loro. Poi arriverà il momento di ricordarli col sorriso. Anche se la mancanza non verrà mai meno.
Te lo dice una che di lacrime ne ha versate tante, per loro. Eppure non ho mai detto: "Basta, non voglio più saperne. Non voglio più soffrire così tanto". No, non l’ho mai detto e penso che mai lo dirò, perché le gioie che ci danno in vita sono assolutamente superiori al dolore che ci danno lasciandoci.
Ti ringrazio tanto per averci resi partecipi di questo triste ma inevitabile "capitolo" della tua vita.
Fa’ una coccola alle due micie.
Un caro saluto

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.