News

Cari amici, dedicatemi due minuti

Cari amici,
come molti di voi sanno, la nostra associazione è impegnata in questo periodo con la Campagna Antiparassiti, con la quale per il nono anno aiutiamo i canili e i gattili ad affrontare l’arrivo della stagione più difficile, portatrice di parassiti che mettono a rischio la salute dei cani e dei gatti ospitati.

Quest’anno l’impegno è particolarmente gravoso, perché siamo reduci dalla campagna di aiuti (che è ancora in corso) ai canili sardi colpiti dall’alluvione del 18 novembre (trovate tutte le informazioni su www.amicidipaco.it e su questo sito).
Anche se tv e giornali non ne parlano più, l’emergenza in Sardegna non è finita, i problemi sono ancora tanti e ci vorrà tempo, fatica e denaro per risolverli.

Noi lo sappiamo e continuiamo ad aiutare i rifugi sardi: per il rifugio I Fratelli Minori di Olbia abbiamo finanziato una parte della “Missione tettoie”, inviando un consistente contributo (che ha permesso di acquistare e installare le tettoie del lotto A), ma è solo una piccola parte dell’intera spesa prevista. Per le nostre casse però, credetemi, è tanto.

Per quanto riguarda il rifugio dell’Arca Sarda di Santa Teresa Gallura, abbiamo già pagato interamente i lavori che sono già stati realizzati, come ho constatato di persona nella mia visita di pochi giorni fa (come vedete dalle foto, dove c’era l’acqua ora è stato fatto un substrato drenante che garantisce la tenuta del terreno anche in caso di forti piogge). Ora resta da bonificare l’area dello”sgambatoio” (dove i cani vengono lasciati liberi di correre), che resta a rischio alluvione.
Con la mia solita incoscienza ho chiesto il preventivo… anche se per ora non abbiamo i fondi per pagare questi nuovi lavori. Però vanno fatti.
Perciò mi permetto di chiedervi ancora aiuto.

Vi ricordo che per aiutare questi e altri rifugi sardi in difficoltà, abbiamo deciso di devolvere per tutto il 2014 il ricavato di due miei libri: Occhi sbarrati-Reportage dal canile, libro fotografico ambientato al rifugio di Olbia, per aiutare proprio quel rifugio, e La gatta che venne dal bosco per aiutare gli altri canili sardi alluvionati.
Comprare questi due libri significa dare una mano a chi sta vivendo momenti di grande difficoltà, compresi i meravigliosi volontari che si sono prodigati per salvare la vita di tanti animali.

Molti di voi li hanno già acquistati: vi ringrazio dal profondo del mio cuore.

Ora, però, vi chiedo un ulteriore sforzo: compratene ancora, fateli comprare. Credetemi, non vi chiederei ancora aiuto se non ci fosse davvero bisogno.

Se ognuno di voi riuscirà a far acquistare dieci libri da amici, parenti, conoscenti, potremo raccogliere una buona cifra per affrontare le necessità che in questo periodo sono davvero tante e sembrano infinite.

Non sono solita fare appelli, ma in questo caso vi chiedo personalmente aiuto per poter aiutare tutti i rifugi, sardi e non, che in questo periodo ci stanno chiedendo aiuto: aiutateci ad aiutarli. Non fateci mancare il vostro sostegno.

Comprate i nostri libri, fateli comprare, inondateci di ordini.

Portateci 10 nuovi ordini: vi faremo un piccolo regalo che di certo vi piacerà.

E, se potete, sostenete anche la nostra Campagna Antiparassiti 2014. Proprio oggi ho fatto l’ordine al grossista e vi assicuro che è stato un vero salasso per le nostre finanze. Però da anni tanti rifugi contano sul nostro aiuto e mi spaventa pensare che cosa succederebbe se non potessimo continuare a farlo.

Vi ringrazio a nome mio, del Fondo Amici di Paco, di tutti i cani e i gatti che aiuteremo grazie a voi, di tutti i volontari che si sacrificano per salvare tante vite sfortunate: grazie per quello che avete fatto e per quello che farete.

Un caro saluto a voi e ai vostri cari, umani e animali

Diana Lanciotti

Fondatrice e presidente onorario Fondo Amici di Paco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.