I nostri migliori amici

Somiglianze

Carissima signora Lanciotti,
innanzitutto i miei complimenti per il suo lavoro: l’ho scoperto solo da poco più di due mesi ed ora che sto leggendo “In viaggio con Paco” che è davvero bellissimo, dolce e commovente, ho sentito l’esigenza di scriverle.
Devo ringraziare la mia migliore amica, grande appassionata di libri fotografici sugli animali, se ho scoperto lei, i suoi libri, e il Fondo Amici di Paco.
Circa due mesi fa, infatti, eravamo in giro per librerie e mi ha messo sotto gli occhi “I miei musi ispiratori”. La mia prima reazione è stata più o meno “Oh mio Dio che ci fa Linda sulla copertina di un libro????” (che ha fatto girare più o meno tutta la libreria), la seconda “Oddio! Esiste un cane uguale a Linda! Evviva!” e la terza è stata “Come ha fatto a fare queste foto???”
Ebbene, come probabilmente avrà capito, ho una cagnola di nome Linda (ehm, ci tengo a precisare che il nome l’avevano dato al canile… Ci sono un sacco di “Linda” a due zampe rimaste male a sapere il nome della cagnola) da ormai quasi cinque anni. E’ l’essere più adorabile e amabile e dolce sulla faccia della terra, e probabilmente dell’universo intero se esistono cani in altre parti dell’universo, ed assomiglia davvero un sacco al suo Paco (eccetto che lei è tutta nera, tranne i “calzini”, come li chiama mia madre, e dal muso alla pancia, che sono bianchi). Sono rimasta davvero stupita a vedere le foto de “I miei musi ispiratori”, perché non ci era mai capitato di trovare un cane simile a Linda e le ipotesi sulle razze a cui poteva appartenere sono sempre state le più svariate (e talvolta molto stravaganti).
Ho subito comprato “In viaggio con Paco”, l’unico altro libro della collana disponibile in quella libreria, ma ho avuto tempo di aprirlo ed iniziare a leggerlo solo la scorsa settimana…
Il libro è veramente veramente bello. Scritto in modo dolce ed ironico e davvero commovente (sarà anche che la somiglianza con Linda e il fatto che anche lei sia una trovatella – per sua fortuna lasciata legata al cancello del canile dell’enpa, aiutano) e non so davvero in quale altro modo esprimerle la mia ammirazione.
Le chiedo un’ultima cosa e non la disturbo oltre:
Come fa a fare delle così belle fotografie a Paco???
La prego, mi sveli il suo segreto! Purtroppo non riusciamo mai a fare belle fotografie a Linda perché (oltre al fatto che quando vede una macchina fotografica inizia a muoversi forsennatamente, o ad annusarla) il suo viso viene sempre un’unica macchia nera.
La ringrazio di cuore per l’attenzione.
Una coccola a Paco (ed un’annusatina amichevole da parte di Linda,) sua

Giulia

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Gentilissima signora Giulia,
grazie per i graditissimi complimenti.
Mi piacerebbe ricevere una foto della Sua Linda (così magari la pubblichiamo sulla rivista "Amici di Paco") per verificare la somiglianza con Paco. In realtà ogni tanto riceviamo fotografie di cani che gli assomigliano e le pubblichiamo. Anche se il più delle volte si tratta di cani interamente neri.
Le razze? Secondo me in Paco c’è dello Spinone e del Setter Inglese. Poi non saprei cos’altro. Ma ha importanza? Quello che conta è che il mio Paco e la sua Linda siano cani così amati e che ci amano.
Per quanto riguarda le foto a Paco, in effetti non è un’impresa facile facile e alcuni fotografi professionisti che sono venuti da noi inviati da questa o quest’altra rivista alla fine si sono dichiarati sconfitti e hanno accettato le fotografie fatte da me.
Non ho segreti, se non tanta pazienza, tanta passione (per Paco e per la fotografia), un’ottima attrezzatura fotografica (quando mio marito vuole farmi un regalo graditissimo invece di regalarmi gioielli o simili mi regala attrezzature per la fotografia o per il giardinaggio… i più recenti regali sono stati una super digitale tascabile e una fiammante carriola, che desideravo da tempo) e infine tanto feeling con i miei soggetti preferiti: gli animali.
Mi piacerebbe provare a fotografare Linda (amo le sfide… impossibili). Chissà che non ci sia modo di incontrarci?
Un caro saluto a Lei e una grande coccola a Linda

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.