I nostri migliori amici

Schnauzer nano col megaesofago

Sono disperata! Da poco abbiamo scoperto che il nostro schnauzerino nano di 5 anni è affetto dal megaesofago! Siamo spaventati perché non sappiamo come gestire la cosa… abbiamo già salvato il piccolo da una polmonite ab ingestis…. ce la siamo vista davvero brutta…. mio marito gli ha costruito una sediolina dove lui può mangiare rimanendo dritto…
Ma il veterinario ci ha dato poche speranze. Finita la cura di antibiotici il cane ha ricominciato a rigurgitare soprattutto la notte e quando abbaia… Ora non prende più nulla a livello di farmaci… Vi prego abbiamo bisogno di consigli per potergli SALVARE LA VITA! Aspetto notizie con ansia….
GRAZIE

Donatella

Cara Donatella, capisco la vostra disperazione, perché anch’io, quando mi dissero che il mio Joy, a poco più di un mese, aveva il megaesofago (che non sapevo cosa fosse) e mi spiegarono i rischi, consigliando la soppressione, mi sentii crollare il mondo addosso. E invece, dopo aver ascoltato vari pareri, mi fidai del nostro veterinario, che con una cura adeguata riuscì a risolvere il problema. Nel giro di poco tempo Joy smise di rigurgitare e crebbe sano, robusto e felice.
Non dovete gettare la spugna: innanzitutto vi invito a leggere su questa stessa rubrica i vari consigli che ho dato negli anni circa l’alimentazione, che è fondamentale sia come tipologia sia come modalità di somministrazione. Qui trovi i link alle varie lettere:
Per fortuna non c’è bisogno (al contrario di quanto qualcuno dice) di farli mangiare “in piedi”: basta collocare la ciotola del cibo all’altezza del petto, in modo che non debbano chinarsi per mangiare.
E poi, non mi stancherò mai di dirlo, la cura è fondamentale. A parte riceverai un’ email con il numero del dottor Dalzovo, che potrai chiamare a nome mio. Affidati completamente a lui, che di casi ne ha visti e risolti tanti.
E tienimi informata.

In bocca al lupo!

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *