News

Regolamento comunale per la tutela del benessere animale

Ieri a Roma è stato presentato da ANCI e LEIDAA il Regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali e la loro convivenza con i cittadini. Ottima iniziativa negli intenti, anche se con qualche lacuna. E comunque è un inizio.
La speranza è che venga accolta realmente dai comuni e non resti solo sulla carta.
Leggo su “il Giornale” il resoconto che ne fa Oscar Grazioli. Tutto bene, articolo ineccepibile come sempre.
Poi leggo i commenti dei lettori, immaginando di trovarvi un trionfo di “Evviva!” “Era ora!”, “Finalmente i diritti dei nostri migliori amici tutelati anche dalle istituzioni”… e invece leggo una sequela di invettive contro gli animali e i loro “padroni”…
Si va da “Tempo perso, coi tempi che corrono” a “Dobbiamo tutelare i nostri figli, non gli animali”, fino all’augurio che “I padroni dei cani e i loro figli vengano sbranati”…
Ma vi invito a leggere, perché vi rendiate conto della mentalità che purtroppo alberga presso certe persone. Ecco il link:

(Clicca su “continua” per leggere il seguito)

http://www.ilgiornale.it/news/interni…26898.html

Avete letto? Che cosa ne dite?
Certo che leggere tutti questi commenti così allineati mi fa pensare che a scriverli sia sempre la stessa persona che si cela dietro tanti nickname diversi: non può essere che siano così tanti a scrivere tante cavolate (e scusate il termine che non mi è usuale, ma stavolta ci sta tutto)!
Se l’Italia è così indietro forse è proprio per la mentalità retrograda e chiusa ANCHE nei confronti degli animali.
Il livello di civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali.
Non lo dico io. Lo diceva Gandhi.
E adesso, signori antianimalisti, prendetevela con lui…

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.