I nostri migliori amici

Dieta tradizionale per i Labrador?

Cara Diana,
se non mi sbaglio, ho letto su un tuo libro o da qualche altra parte che ai tuoi cagnoloni prepari tu la “pappa”! Io ho due stupendi Labrador maschi di 35 e 32 kg di 1 anno e mezzo e per quest’inverno, visto che stanno sempre fuori al freddo, volevo, almeno per il pasto della mattina, preparargli qualcosa di caldo con della carne trita scottata e della pasta precotta con verdure; il problema è che non so come dosarmi… mi puoi dare dei consigli per favore?!
Grazie mille! Un affettuoso saluto

da Veronica con Oliver&Benjy!!!

(clicca su “Leggi tutto” per leggere la risposta di Diana)

Cara Veronica, senz’altro l’hai letto su "Boris, professione angelo custode" dove dico che il momento della pappa è uno dei più importanti della giornata con i miei quadrupedi, perché mi dà modo di sentirmi utile per loro e di osservarli per scoprire eventuali problemi. Sì, faccio io un pappone, non uso prodotti confezionati. Riso soffiato, carne macinata (alla faccia del mio profondo vegetarismo) cruda ma preventivamente surgelata per qualche giorno, carote, ceci, ricotta, formaggio tipo Edamer, olio d’oliva, il tutto bagnato ben bene con acqua calda sì, ma non da poter dire che gli do una pappa calda.
Una o due volte la settimana un uovo crudo (il veterinario mi ha detto che si può tranquillamente somministrare anche l’albume). Ovviamente senza guscio. Fuori o a fine pasto pane secco, pezzetti di frutta, fette biscottate. Non a casaccio, ma in momenti precisi: o a metà giornata o, appunto, a fine pasto.
Finché non ho scoperto che Joy non lo digeriva più, davo loro anche lo yogurt (ne vanno matti, sia loro che i mici).
Per quanto riguarda le dosi, qui viene il difficile. Io ho imparato a regolarmi a occhio. Finché Joy cresceva, ad esempio, provavo a mettergli qualcosa in più del solito e se lo mangiava, bene: continuavo con quelle dosi. Se invece lasciava lì, ridimensionavo. Non so quanto possa mangiare un Labrador, ma credo che qua dovresti chiedere al tuo veterinario e, anche, andare per qualche giorno a tentativi. Saranno loro a darti… precise indicazioni.
E’ la sensazione che ho da sempre, da quando ho adottato la dieta tradizionale per i miei cagnoni. E sono ormai parecchi anni: almeno diciotto.
Forse non sono stata esauriente, e non è detto che la mia esperienza possa valere anche per te. Se comunque hai bisogno, sono qua.
Un caro saluto a te e una coccola a Oliver e Benjy

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.