Regala una storia d’amore (ma non solo…) per San Valentino

Azione, sentimenti, mistero, passione, vela e avventura, ma anche suspense: sono gli ingredienti dei romanzi di Diana Lanciotti, regina incontrastata del “romanticismo d’azione”, autrice di libri amati da uomini e donne di ogni età. Storie d’amore perfette da regalare al proprio lui o alla propria lei per San Valentino. In alternativa, un “giallo vegetariano” da brividi o storie di animali tenere e commoventi. Tutti da Paco Editore, la casa editrice che aiuta gli animali in difficoltà.

Amore e mistero, mare e vela, passione e avventura, conditi dalla presenza a volte secondaria a volte centrale di un animale, sono i leitmotiv dei romanzi di Diana Lanciotti, autrice famosa per i suoi libri sugli animali (chi non conosce la quadrilogia di Paco, o il suo commovente “Boris, professione angelo custode”, definito “la più toccante testimonianza d’amore per un cane”?)
La Lanciotti però è anche scrittrice di storie appassionanti che hanno per protagonisti esseri umani. Storie coinvolgenti, d’ampio respiro, dove i sentimenti s’intrecciano con l’azione o, addirittura, con la magia.

Black Swan – Cuori nella tempesta narra la storia di Giorga Corsini, un’intrepida velista alle prese con la sfida più dura della propria vita: la salvezza del proprio amore e della propria vita. Un’appassionante storia d’amore e di mare, ambientata nelle località e nei mari più incantevoli della Sardegna, della Corsica e della Costa Azzurra. Un romanzo di ampio respiro, che ci propone una protagonista straordinaria, di grande spessore psicologico. Giorgia è un’eroina dei nostri tempi, una donna coraggiosa, un personaggio forte e affascinante che spicca su tutti gli altri, pure loro mirabilmente tratteggiati, che la circondano.
Black Swan – Cuori nela tempesta è un romanzo d’amore, ma anche d’azione, sostenuto da una tensione drammatica che lascia col fiato sospeso fino alla fine. Emozioni, azione e sentimenti si mescolano in un crescendo sempre più coinvolgente. L’autrice ci offre pagine di mare altamente avvincenti e vere, rivelando la sua profonda conoscenza del mondo della vela e delle regate. Memorabili le figure della piccola Silvia, la cui disabilità (il sordomutismo) è trattata con una delicatezza che tocca il cuore, e del cagnolino Bubu che Diana Lanciotti ha voluto tratteggiare per tributare un ennesimo omaggio al “migliore amico dell’uomo”.

White Shark – Il senso del mare è la storia di Patrick Dalton, un timoniere di fama mondiale che incontra il proprio destino in una regata di Coppa America. Un romanzo forte, appassionante e coinvolgente, che affascina i lettori avviluppandoli in un abbraccio di emozioni fortissime. Uno di quei rari libri che si leggono tutto d’un fiato ma che non si vorrebbe finire mai. Ambientato tra il mondo della televisione e delle regate, tra la Nuova Zelanda e le località più belle del nostro Tirreno, White Shark-Il senso del mare è popolato di personaggi memorabili, tracciati con sapiente realismo e profonda precisione psicologica. Tra tante figure umane di forte spessore, spicca quella del gatto Robespierre, un ulteriore omaggio di Diana Lanciotti agli animali che tanta parte occupano nella sua vita e nelle sue opere.

Red Devil – Rotte di collisione è la storia di Andrea e Debra, una delle coppie memorabili della narrativa. Un romanzo di ampio respiro, sostenuto da una trama avvincente e spettacolare, ambientato nelle località più note nel mondo della vela e delle regate di altissimo livello. Una saga moderna, che si dipana senza cedimenti lungo l’arco di vent’anni spostandosi dal Lago di Garda alla Costa Smeralda, a Boston, alla Polinesia, fino a San Diego, in California. Sullo sfondo, il mondo appassionante, duro e impegnativo della Coppa America e delle regate in solitario. Pagine di mare ricche d’azione e colpi di scena si alternano a pagine di sentimenti e approfondimento psicologico, nel quale l’autrice è maestra. I personaggi, sia principali che secondari, sono descritti con una forza straordinaria, risultano vivi e palpitanti, escono dalle pagine o ci portano al loro fianco a condividere le loro vicende. Le ambientazioni sono descritte con la solita straordinaria cura alla quale l’autrice ci ha abituati. L’insolita scelta di un protagonista maschile rivela la sua sorprendente capacità di calarsi nel modo di agire e di pensare dei suoi personaggi. Red Devil, oltre che di una barca, è il nome di un cane che, ancora una volta nei romanzi della Lanciotti, ha un ruolo fondamentale nella storia.

Silver Moon – Lo stregone del mare è un romanzo avvincente, emozionante, che riprende i temi cari all’autrice: amore, mare e animali, stavolta con l’aggiunta di un po’ di mistero e un pizzico di magia. A fianco dei protagonosti umani spiccano un cagnolino, un cavallo e un gatto dai poteri”magici”, intorno ai quali ruota tutta la vicenda. Con questo suo quarto romanzo, Diana Lanciotti si rivolge ai lettori dei suoi romanzi d’amore e di mare e a tutti gli appassionati delle sue indimenticabili storie di animali.

Per chi invece non ama il genere sentimentale, c’è un altro libro di Diana Lanciotti ugualmente adatto per San Valentino: La vendetta dei broccoli, un “giallo vegetariano” che è diventato un fenomeno editoriale per il contenuto originale e il messaggio che, intrigando, coinvolgendo, sconvolgendo, riesce a trasmettere. Un thriller ad alta tensione, ambientato nel mondo dell’alta gastronomia, all’interno del quale, in modo del tutto inaspettato, si snoda una storia d’amore tanto più toccante se si pensa che a farle da sfondo è la scena di crimini efferati, le cui vittime sono cuochi illustri presi di mira da uno spietato serial killer capace di inaudite crudeltà. Ma l’amore, quando è forte e vero, è capace di volare al di sopra di qualunque orrore e proporsi come strumento di redenzione.

Perfetto come regalo di San Valentino agli amanti degli animali è il recentissimo Cara Diana ti scrivo, in libreria da pochi giorni ma già alla seconda ristampa, una raccolta di oltre vent’anni di lettere attraverso le quali Diana ha creato un dialogo affettuoso, costruttivo e di fiducia con i suoi lettori e sostenitori. Una selezione delle migliaia di lettere delle persone che le scrivono per chiederle consigli sui loro animali, per esprimere i propri sentimenti, per scambiare opinioni, per parlare dei propri fedeli amici con la coda ma anche di sé. Leggendo Cara Diana, ti scrivo scopriremo una persona che ascolta senza giudicare, che osserva le situazioni da diversi punti di vista per poter dare risposte chiare, semplici e di buon senso, spesso non convenzionali. Un’amica, che parla col cuore e quel grande amore che la lega da sempre agli animali, senza dimenticare l’amore e il rispetto per i propri simili. Una lettura istruttiva, ricca di spunti di riflessione, consigli, senso pratico e sentimenti.

Tutti i libri della Lanciotti trattano tematiche importanti e contengono un messaggio che va dritto al cuore del lettore. In Paco il Re della strada (il primo della famosa trilogia), un cult della letteratura “animalista” venduto da più di vent’anni e adottato anche nelle scuole, Diana ha svelato l’atroce realtà del randagismo, favorendo una presa di coscienza delle crudeltà dell’uomo verso gli animali. Anche i romanzi, nei quali esplora per prima il filone  del “romanticismo d’azione” mixando abilmente sentimenti e avventura, vanno oltre la pura evasione. Black Swan-Cuori nella tempesta, ad esempio, affronta con una sensibilità che tocca le corde più intime le problematiche di una disabilità come il sordomutismo; White Shark-Il senso del mare racconta la forza dell’amicizia capace di sublimarsi in sacrificio; in Red Devil-Rotte di collisione è sempre l’amicizia che, in connubio con la lealtà in campo sportivo, può portare a scelte che potrebbero sembrare criticabili ma sono semplicemente, anche se dolorosamente e forse eroicamente, umane; in Silver Moon-Lo stregone del mare a prevalere è lo spirito di sacrificio di una madre per la  propria figlia.
«Ne La vendetta dei broccoli», spiega Diana, «ho invece puntato il dito sull’atteggiamento prevaricatore e utilitarista dell’uomo nei riguardi degli animali, considerati meno che oggetti, evitando però il solito pistolotto sulla scelta vegetariana, che leggerebbe solo chi è già convinto… Penso che se si vuole fare sensibilizzazione sia inutile continuare a dirsela tra pochi, e sempre gli stessi. Per diffondere un certo tipo di messaggio, non credo nell’efficacia delle prediche, né di numeri e statistiche, né tantomeno dei pugni nello stomaco. Meglio il divertimento.»

E non dimentichiamo tutti gli altri libri (finora 20) di un’autrice eclettica, che da 25 anni affascina i lettori con la sua scrittura e fa anche del bene a tanti animali in difficoltà.
Li trovate  nelle librerie (anche online) e su www.amicidipaco.it.

Il ricavato dei libri della Lanciotti (compresi i diritti d’autore) è devoluto al Fondo Amici di Paco, l’associazione che la scrittrice gardesana ha fondato 23 anni fa e alla quale devolve interamente i diritti d’autore per aiutare i cani e i gatti senza famiglia. Un motivo in più per regalarseli e regalarli. Magari proprio per San Valentino.

Diana Lanciotti, pubblicitaria, giornalista e fondatrice del Fondo Amici di Paco, è nota per i suoi libri sugli animali. Per i gattofili: “C’è sempre un gatto – Dodici (g)atti unici con finale a sorpresa” e “La gatta che venne dal bosco”. Gli amanti dei cani la conoscono per la quadrilogia di Paco: “Paco, il Re della strada”, “Paco. Diario di un cane felice”, “In viaggio con Paco” e “Paco, il simpatico ragazzo”, bestseller che hanno per protagonista Paco, il trovatello testimonial del Fondo Amici di Paco. Con “I miei musi ispiratori”, “Occhi sbarrati” e “Mostri canini” si è fatta apprezzare anche come fotografa. “Mamma storna” è la storia vera di uno storno caduto dal nido. “Boris, professione angelo custode” è stato definito “la più toccante testimonianza d’amore per i cani”. Unendo i temi a lei cari, amore, mare, animali, ha scritto i romanzi “Black Swan-Cuori nella tempesta”, “White Shark-Il senso del mare”, “Red Devil-Rotte di collisione” e “Silver Moon-Lo stregone del mare”, nel filone del “romanticismo d’azione”. Con il “giallo vegetariano” “La vendetta dei broccoli” ha aperto un importante dibattito sulle scelte alimentari. “L’esperta dei cani”, “I cani non hanno colpe” e “Ogni gatto è un’isola” sono dedicati al tema della comprensione dei nostri animali, al quale si dedica dal 2008 sulla rivista Amici di Paco, di cui è direttore responsabile. Titolare dell’agenzia Errico & Lanciotti, che firma gratuitamente la comunicazione del Fondo Amici di Paco, è direttore editoriale di Paco Editore. Vive in Sardegna e sul lago di Garda con il marito, tre gatti e tre cani. Il suo sito è www.dianalanciotti.it.

Il Fondo Amici di Paco, fondato nel 1997 da Diana Lanciotti con il marito Gianni Errico in seguito all’adozione di Paco al canile, ha portato all’attenzione di istituzioni, media e cittadini le problematiche dei cani e dei gatti abbandonati rendendo noto il fenomeno del randagismo, un tempo ignorato.
Grazie a numerose campagne di sensibilizzazione (come quella di Natale: “Non siamo giocattoli, non regalarci a Natale”, o quella estiva: “Non abbandonare il tuo cane. Lui non ti abbandonerebbe mai”, o quella di Pasqua “Buona Pasqua anche a loro”, tutte realizzate gratuitamente dall’agenzia Errico & Lanciotti), ha saputo aprire la strada a una nuova coscienza nei riguardi degli animali e favorito la nascita di molte altre associazioni impegnate a difenderli. Tanto che occuparsi di animali abbandonati è oggi diventato un impegno diffuso e riconosciuto da tanti.
In nome e nel ricordo di Paco, scomparso nel 2006, il Fondo Amici di Paco prosegue le sue attività sia nella direzione della sensibilizzazione che degli aiuti concreti ai rifugi che accolgono i cani e i gatti abbandonati. Non avendo spese di gestione (di cui si fanno carico i due fondatori), l’associazione può devolvere l’intero ricavato delle somme raccolte grazie alla generosità dei suoi sostenitori che da tutta Italia appoggiano le iniziative a favore degli animali più bisognosi.

Per informazioni, acquisti, contributi o adesioni al Fondo Amici di Paco: tel. 030 9900732, fax  030 5109170, paco@amicidipaco.itwww.amicidipaco.it

Per info, contatti per interviste, richiesta libri o immagini:

Simona Rocchi
ufficio stampa Fondo Amici di Paco
simona@amicidipaco.it
tel. 030 9900732

————————————————————-

FONDO AMICI DI PACO
Associazione nazionale per la tutela degli animali
Organizzazione di Volontariato – O.N.L.U.S.
Tel. +39 030 9900732 Fax +39 030 5109170
paco@amicidipaco.it
www.amicidipaco.it

Devolvi il 5×1000 al Fondo Amici di Paco per aiutare tanti animali in difficoltà.
Il codice fiscale da indicare è: 01941540989.
Per informazioni: www.amicidipaco.it
Aiutaci ad aiutarli.
Grazie per la tua solidarietà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *