Megaesofago canino… curarlo si può!

Il megaesofago canino si sta rivelando una patologia sempre più diffusa.
La disinformazione sull’argomento è purtroppo tanta. Le notizie frammentarie e poco corrette gettano nella disperazione i proprietari di cani che non sanno che cosa fare.
Ma il megaesofago si può curare, spesso senza dover ricorrere a interventi rischiosi e invasivi, come ha dimostrato Diana Lanciotti, la fondatrice del Fondo Amici di Paco, con il suo Joy, che da cucciolo era dato per spacciato ed è stato curato con successo dal dottor Dalzovo, esperto di queste patologie.
Nella rubrica “La posta di Diana” (sezione “I nostri migliori amici”) del suo sito, Diana pubblica da anni le lettere di tutte le persone che le scrivono per avere un consiglio.
L’intento è di mettere a disposizione di tutti coloro che si trovano ad affrontare questo problema la propria esperienza e le possibili soluzioni.
Di seguito abbiamo raggruppato le lettere e le risposte per agevolare la consultazione.
Per qualunque chiarimento scrivete a diana@amicidipaco.it

Di seguito i link alle lettere:

Cucciolo con megaesofago

Athos, Labrador con megaesofago

Bassotto con megaesofago

Lupo cecoslovacco con megaesofago

Aiuto per Sofia con megaesofago

Altro cucciolo con megaesofago

Artù, Cane corso con megaesofago

Bassottino tedesco con megaesofago

Paco, Labrador con megaesofago

Cane anziano con megaesofago

Cucciola con megaesofago

Pastore tedesco con megaesofago

Ugo, Labrador con megaesofago

Il megaesofago si può (e deve) curare

Molly, cucciola Jack Russel con megaesofago

Labrador con megaesofago

Taty, cucciolona di 8 mesi con megaesofago

Weimaraner con megaesofago?

Sospetto megaesofago per Griffoncina di Bruxelles

Pluto, operato di megaesofago

Cucciolina con megaesofago

Newton con megaesofago

Shorty Bull con megaesofago

Informazioni per la cura del megaesofago

Cucciolo operato per megaesogfago

Maya, pastorina di 40 giorni con megaesofago

Rex con il megaesofago

Thiago, bouledogue francese con megaesofago

Trinity e il megaesofago… una storia a lieto fine

Alano di sei anni con megaesofago

Alano con megaesofago/2

Crocchette per il megaesofago?

Cane corso con megaesofago

Labrador con megaesofago

Ultimo, cucciolo con megaesofago

Cucciolo Yorkshire con megaesofago

Napoleone con megaesofago

Liam, cucciolo di Jack Russel col megaesofago

Cucciola con megaesofago… cavia o non cavia?

Drako, pastore tedesco con il megaesofago

Kiro, Pastore tedesco col megaesofago

Cucciolo di Alano con megaesofago

Kira, Rottweiler col megaesofago

Romeo, Golden Retriever con megaesofago

Cucciolo di Whippet con megaesofago

Ambra, cucciola di Rottweiler col megaesofago

Yaki, Labrador con il megaesofago

Schnauzer nano col megaesofago

Cucciola di Pastore Tedesco con megaesofago

Cagnolina di 3 anni col megaesofago

Megaesofago in 2 cuccioli di 4 mesi

Cucciola di Spitz con megaesofago

Coralie, cucciola di Bassethound col megaesofago

Cocco, cagnolino col megaesofago

Schnauzerina col megaesofago

Lupo, cucciolone col megaesofago

5 commenti per “Megaesofago canino… curarlo si può!

  1. Buongiorno, ho un cane di 3 anni, Cesare che ho adottato 1 anno e mezzo fa dalla Bosnia.
    È sempre stato benissimo, finché circa 3 settimane fa non ha iniziato a vomitare e col passare dei giorni non smetteva, il veterinario pensava inizialmente a una gastroenterite, poi lo ha operato per un corpo estraneo nell’intestino, ma lui continuava a star male. Infine una settimana fa la diagnosi MEGAESOFAGO..
    Ha fatto vari esami ora aspettiamo i risultati di una biopsia e del sangue e domani eseguiremo quelli delle urine. Ieri mattina ha iniziato a prendere il cortisone perché anche il mangiare in posizione eretta e dopo il pasto stare 20 minuti sempre in quella posizione, non stanno avendo successo. Sono disperata, il mio veterinario dice che secondo lui è troppo grave e tra poco il mio bambino se ne andrà.. sono disperata, non so cosa fare, qualcuno sa come aiutarmi?

    1. Gentile signora Alice, capisco molto bene la sua preoccupazione. Io l’ho vissuta con il mio Joy, che però è riuscito a superare molto bene il problema grazie a una terapia mirata e a semplici accortezze nella somminstrazione del cibo. Sul mio sito ho risposto a diversi proprietari di cani affetti da megaesofago, una patologia di fronte alla quale molti veterinari tendono a gettare la spugna: https://www.dianalanciotti.it/2019/01/megaesofago-canino-curarlo-si-puo/
      Purtroppo il dottor Dalzovo che ha salvato il mio Joy e tanti altri cani con megaesofago non c’è più, ma il suo assistente ha imparato da lui ad affrontare i vari casi.
      Le giro a parte la sua email, nel caso in cui volesse contattarlo.
      Le anticipo che non sarà una passeggiata, però con costanza e soprattutto informando il veterinario dell’andamento della terapia si può lavorare al meglio.
      Le faccio tantissimi auguri, con la preghiera di tenermi informata.
      Un caro saluto a lei e una coccola a Cesare

      Diana Lanciotti

        1. Gentilissima Silvia, le mando un’email con i riferinenti che mi chiede. Mi tenga informata, perché è importante condividere le proprie esperienze e conoscenze su questa patologia, che ancora oggi viene affrontata con un po’ di confusione.
          Le faccio tantissimi auguri
          Diana

  2. Salve Diana Sono Nella volontaria di Mantova vorrei parlate con te x ulteriori informazioni . ho ADOTTATO un fox con megaesofago e mi preoccupa il fatto che sta arrivando anche il caldo ,perche’ nn tiene nemmeno lacqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *