Cocco, cagnolino col megaesofago

Ciao Diana,
al mio Cocco, un cagnolino meticcio di quasi 2 anni ora, pochi mesi fa è stato diagnosticato un mega-esofago al quale sottostà una Miastenia focale.
Il primo mese é stato un calvario, notti insonni e giornate in clinica senza sosta.
Poi, dopo l’inizio della terapia e l’adozione di un micio ora suo fratellino (Mango), le cose sono iniziate a migliorare. Ad un certo punto scopriamo che uno dei suo farmaci viene ritirato dal mercato (Cisapride) e da lì torniamo ai gorgoglii allo stomaco e rigurgiti sia di giorno sia di notte nonostante l’alimentazione verticale e i farmaci (intanto la cisapride è stata sostituita dal Domperidone).
Oggi ci troviamo con Cocco che generalmente sta bene, ma lo vediamo un po’ sofferente e stanco soprattutto quando ha degli attacchi ripetuti di tosse o rigurgito (non è assolutamente vomito) e questo ormai accade ogni giorno.
Ho letto che con la giusta terapia è cure i gorgoglii dovrebbero sparire così come dovrebbero ridursi i rigurgiti….
Vorrei confrontarmi con qualche esperto per quanto riguarda la terapia farmacologica, in quanto credo che le sue abitudini siano corrette.
Abbiamo testato vari tipi di cibo e ora lo prepariamo noi in casa apposta per lui.
Grazie per il lavoro di informazione e divulgazione che ha svolto e svolge tuttora. È molto di aiuto!
Spero di poter avere un confronto e magari un consiglio

Ruggiero

Gentilissimo Ruggiero, capisco la sua preoccupazione, essendoci passata con il mio Joy, tanti anni fa. Per fortuna grazie al dottor Dalzovo riuscimmo a risolvere brillantemente il problema.
Per leggere la mia e altre testimonianze, le suggerisco questo link: http://www.dianalanciotti.it/2014/04/megaesofago-canino-curarlo-si-puo/
Purtroppo il dottor Dalzovo è morto, ma il suo assistente di allora, Alberto Piccoli, sta seguendo diversi casi di questa patologia. Gli giro la sua email. Privatamente le invio la sua email.
Mi tenga informata: attraverso il mio sito cerco di raccogliere e dare tutte le informazioni possibili a chi è alle prese con questo problema.

Con tantissimi auguri e una coccola a Cocco

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *