Alla ricerca di un ghostwriter?

Attraverso il passa parola sono approdata alla sua posta. Sono fortemente votata al tema animalista.
Abbiamo bisogno di far arrivare messaggi contro la vivisezione, allora ho pensato di scrivere un romanzo su questo argomento.
Non essendo scrittrice ho bisogno di una persona che romanzi il libro. In poche parole da brutto anatroccolo a principe, lei avrebbe tempo? Non ho interessi, né secondi fini, vorrei solo arrivare a un pubblico vasto a questo problema.
Grazie della pazienza

Lettera firmata

Gentilissima signora, la ringrazio molto della sua proposta, che mi onora.
Purtroppo gli impegni di lavoro, personali e legati al Fondo Amici di Paco non mi concedono tempo da dedicare ad altro.
Inoltre le confesso che non sono mai riuscita a scrivere storie “suggerite” da altri, perché le storie devono nascere dentro di me, sennò la mia creatività si blocca.
Scrivere narrativa è qualcosa di troppo personale. Sarebbe più semplice scrivere una biografia, o un saggio su documentazione prodotta da altri. Ma non è il mio genere. E credo nemmeno il suo, visto che la sua idea, che trovo comunque molto interessante (qua non la pubblico, come non pubblico la sua firma per ragioni di privacy), è rivolta alla narrativa.

Ci sono persone che fanno questa attività per mestiere: i ghostwriter. Dato che è un fenomeno che non condivido non mi sono mai occupata di conoscerne, quindi non posso darle indicazioni ma magari su internet potrebbe trovare delle agenzie letterarie che forniscono questo servizio. Non conoscendole, però, non me la sento di indicargliene.
All’estero questo tipo di “mestiere” esiste e funziona da tempo, ma da noi siamo ancora agli inizi. Per fortuna.

So che non è la risposta che sperava e mi dispiace, ma non potrei mai prendermi un impegno sapendo di non poterlo onorare.
Con tanti auguri

Diana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *