Boris, professione angelo custode

LA PIÙ STRAORDINARIA E COMMOVENTE DICHIARAZIONE D’AMORE DI UNA DONNA AL SUO CANE.
DALLA STESSA AUTRICE DI “PACO, IL RE DELLA STRADA”

Dopo lo straordinario successo di “Paco, il Re della strada”, un nuovo omaggio al migliore amico dell’uomo dall’autrice di tanti libri cult dedicati agli animali. Un libro imperdibile per chi ama gli animali ma anche per chi vuole scoprire il segreto e capire l’essenza del legame profondo e indissolubile che unisce un essere umano al proprio migliore amico.
Il ricavato è destinato al Fondo Amici di Paco, per aiutare i cani e i gatti senza famiglia.

Dolce come una poesia d’amore, solare come una giornata di primavera, un libro che fa bene allo spirito e ci arricchisce di sensazioni positive.
Un libro che è in ogni caso un libro sull’amore (non solo tra umani e animali) e sui valori importanti e profondi che animano la vita di tanti esseri umani. Un’opera ricca di annotazioni personali che fanno riflettere sulla vita in genere e sull’importanza dei sentimenti positivi. E’ quindi un libro da regalare anche a chi non ama così tanto gli animali ma ama i libri che parlano direttamente al cuore.
Una lettura profonda, poetica, che ci aiuta a capire tante cose della vita, e a diventare migliori.

“Guardatevi intorno: magari il vostro angelo custode vi vive accanto e, quando vi vede, scodinzola di gioia.”

BORIS, PROFESSIONE ANGELO CUSTODE è disponibile in libreria o può essere acquistato direttamente su www.amicidipaco.it (v. “I Regali di Paco”) o richiesto direttamente al Fondo Amici di Paco.
Per informazioni:
tel. 030 9903142, fax 030 9903035, paco@amicidipaco.it

Clicca su “Leggi tutto” per vedere la presentazione completa

Boris non è solo un cane. È un angelo custode, venuto su questa terra per assolvere a una straordinaria missione, e in particolare è l’angelo custode di Diana Lanciotti, l’autrice definita la “migliore e più prolifica scrittrice di narrativa cinofila”, divenuta famosa soprattutto per i suoi libri su Paco, amatissimi dagli appassionati di animali ma non solo.
Boris è un possente e dolcissimo Leonberger, che Diana definisce senza mezzi termini: “uno dei doni più belli che ho avuto dalla vita”. Tra Diana e Boris si è creato da subito, o forse ancora prima, un legame profondo, una sorta di simbiosi che li ha portati ad amarsi e capirsi profondamente.
Boris è un cane speciale, come ci racconta Diana in queste pagine toccanti e vibranti di affetto e commozione. Un cane che ancor prima che le cose accadano, o gli vengano insegnate, le sa già. Lui comprende tutto… forse proprio perché è un angelo custode.
Boris, infatti, pare venuto su questa terra per svolgere una missione, alla quale si è preparato frequentando speciali “corsi d’aggiornamento per angeli custodi” a cui i nostri protettori a quattro zampe sono “tenuti a partecipare, pena la sospensione della licenza a tempo indeterminato”.
Un capitolo a testa, Diana e Boris raccontano, con una semplicità che va dritta al cuore, la loro vita insieme, una vita fatta di piccoli grandi episodi, ma soprattutto di amore incondizionato. Lo stesso amore che tanti umani provano per il proprio cane, e che solo chi ha vissuto con un cane può capire.
Boris, però, nasconde un segreto, e ce lo svelerà piano piano, prendendo lui stesso possesso, insieme a noi, di una verità sconvolgente ma allo stesso tempo meravigliosa. Una verità che dà senso e pienezza alla vita di ogni cane.
Ancora una volta, da un’autrice capace come pochi di spiegare il profondo e magico rapporto che lega gli umani ai propri cani, una storia straordinaria, dolce, poetica e commovente, per grandi e piccini, per farci riflettere, sorridere, commuovere, imparare. Una dichiarazione d’amore totale, assoluta, che con coraggio e sincerità vola al disopra dei giudizi e dell’incapacità di capire di chi pensa che “un cane è solo un cane”.
Un libro spiritoso e toccante, tenero e divertente, pieno di episodi esilaranti ma anche commoventi, che racconta l’essenza del legame che lega gli uomini ai propri amici a cui “manca solo la parola”.
Una lettura che coinvolge, ci rende partecipi, insegnandoci che il destino degli umani è scritto dalla stessa mano che scrive quello dei nostri cani, e che a questo destino non si può sfuggire.
Scritto come sempre con stile brioso e scattante, in un linguaggio che colpisce le corde più segrete del cuore, Boris, professione angelo custode si candida a diventare uno dei best seller preferiti da tutti gli amanti degli animali e delle storie dolci e poetiche. Un libro che contiene tanti insegnamenti di vita, proposti con garbo, ironia e commozione, da una scrittrice che ha fatto della propria passione per gli animali lo strumento per aiutare tutti gli animali in difficoltà.
“Lo so: ho scritto un libro che non tutti condivideranno. Un libro in cui ho fatto di un cane un angelo custode, un essere più che umano, in barba a quelli che dicono che i cani non dobbiamo umanizzarli.” Così scrive l’autrice nelle considerazioni finali. E continua, spiegando il suo punto di vista. “Ma come si fa? Come si fa a non attribuire sentimenti e aspirazioni a esseri che ci stanno accanto e con i quali, col tempo e l’amore, finiamo per capirci in modo così profondo? L’amore, quello che i cani ci danno e quello che noi diamo loro (sempre poco, il nostro, rispetto al loro) è la chiave per aprire le porte alla comprensione, una comprensione a volte così totale e completa che può spaventare. E forse il motivo per cui alcuni non accettano l’amore di un cane è proprio l’incapacità di aprire il proprio cuore a un sentimento così prepotente e senza riserve. Eh, sì, i cani ci amano senza mezze misure, senza tenersi nulla per sé, e questa cosa può fare paura. Immagino che qualcuno alzerà il sopracciglio leggendo le mie dichiarazioni d’amore al mio Boris, un cane che per me ha rappresentato e rappresenta tanto, anche ora che non c’è più. Ma, come ho scritto nella prefazione, queste persone non dovrebbero leggere questo libro.
Questo libro è per chi ama i propri cani nello stesso modo in cui i nostri cani ci amano: senza riserve, mezze misure, paura di essere ridicoli o esagerati. Anche quando consideriamo i nostri cani i nostri bambini. Che male c’è?”
Già, che male c’è a non aver paura di amare i propri cani e dichiararlo apertamente? E addirittura scrivere un libro su questi sentimenti che solo chi non ha mai provato non può capire?
In definitiva siamo di fronte a un libro coraggioso, che scava nel profondo dell’animo umano e mette alla luce sentimenti che spesso chi ama gli animali non manifesta e si tiene per sé, per pudore o paura di essere deriso o criticato, o nel timore di apparire esagerato ed essere malinteso.
“Questo libro è dedicato a tutti coloro che vivono ogni giorno la loro storia d’amore con il proprio cane o il proprio gatto, perché sappiano che non c’è da vergognarsi o sentirsi fuori posto o eccessivi nei propri sentimenti”, ci dice Diana Lanciotti. “Io che ho la fortuna di poter scrivere ho voluto mettere nero su bianco ciò che provo per i miei cani, per fare un omaggio a tutti coloro che ogni giorno traggono gioia e amore dall’amicizia di un amico a quattro zampe.”

Paola Cerini, da Amici di Paco 36

BORIS, PROFESSIONE ANGELO CUSTODE
Diana Lanciotti
160 pagine
Prezzo 14,00 euro – Brossura con alette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *